Capodanno, botti vietati in molti comuni italiani a difesa di bambini e animali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Dic 2016 alle ore 8:34am

no ai botti di capodanno
Sono diversi i comuni, da Nord a Sud, che nelle giornate del 31 dicembre 2016 e 1 gennaio 2017 in luoghi aperti al pubblico e in vie, piazze, aree pubbliche, dove transitino o siano presenti bambini, anziani e animali, vietano a chiunque di far esplodere fuochi d’artificio, petardi, “botti” di qualsiasi tipo anche se di libera vendita”.

L’ordinanza contiene anche due importanti raccomandazioni: limitare o comunque controllare l’uso di spari, scoppi, lanci di fuochi pirotecnici, anche nelle abitazioni vicine a piazze o vie dove si festeggia il Capodanno, dove potrebbero esserci bambini o animali; e consiglia ai genitori di vigilare sui propri figli, affinché rispettino i divieti e facciano comunque molta attenzione.

Ai trasgressori multe dai 25 ai 500 euro.