Cicciobello si è ammalato di morbillo, evidentemente non è stato vaccinato. Cicciobello Morbillino ha puntini rossi su braccia, gambe e viso ma nella confezione, invece di uscire una scatolina con indicato il vaccino, una siringa giocattolo, sono usciti dei piccoli cerotti e delle salviettine con tanto di spiegazione su come fare per guarire il povero bambolotto: «Che cosa ha Cicciobello? È tutto coperto di pois! Aiutalo a guarire con i cerottini, la cremina e la magica salvietta!».

Insomma, come per magia, basta strofinare un po’per cancellare i puntini e tornare come prima!

Ma la pubblicità di Morbillino, prodotto da Giochi Preziosi, è stata accolta nel mondo social con una certa indignazione. Fra tutti, con un tweet, il virologo Roberto Burioni che sui vaccini sta conducendo una battaglia molto lunga scrive: «Attendiamo Cicciobello Linfomino e pure quello Meningitino. Mi chiedo chi siano questi geni che banalizzano malattie gravi senza rispetto per i malati e per i loro familiari. E pensare che me la prendo con gli antivaccinisti».

Come reagirà ora la casa produttrice, che ha prodotto questo nuovo giocattolo con una certa semplicità, omettendo il segnale sbagliato che dava a mamma e bambini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.