Studio rivela che le casalinghe in Italia sono oltre 7 milioni e svolgono il mestiere “più pericoloso del mondo”. Sì, perché, l’8,2% è coinvolto in incidenti domestici, ovvero circa 600 mila persone secondo lo studio “Faccende pericolose” dell’Anmil (Associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro).

Il lavoro svolto da una casalinga è in media di 49 ore a settimana, sette ore al giorno compresi festivi e ferie e, se retribuito, varrebbe 3.045 euro al mese. La cucina è l’ambiente più a rischio secondo gli esperti per il 63% degli incidenti registrati. Seguono camera da letto (10%), soggiorno (9%), scale e bagno (8%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.