belen incidente

Disastro ferroviario in Puglia, 27 morti e 50 feriti, partita gara di solidarietà per la raccolta di sangue

Pubblicato il 13 Lug 2016 alle 8:58am

La tragedia ferroviaria che si è consumata ieri tra Andria e Corato ha subito fatto scattare una bellissima gara di solidarietà tra i pugliesi. Al centro trasfusionale di Barletta, ad Andria e a Bari si sono formate lunghissime code di donatori. Molti giovani e giovanissimi, ma non solo.

Nel Policlinico del capoluogo pugliese gli operatori hanno dovuto distribuire numerini per stabilire un ordine per i prelievi.

L’invito a donare è stato esteso anche per i prossimi giorni. Un tam-tam per la raccolta del sangue che è partito sui social network e nei circuiti radiofonici e televisivi con la richiesta della federazione pugliese donatori di sangue rivolta a tutti i gruppi sanguigni, ma il più richiesto è lo 0 positivo.

Sempre sul web pubblicati decine di scatti che mostrano le persone in attesa di donare e testimonianze di orgoglio per la risposta dei pugliesi.

Il numero delle vittime continua a salire, 27 morti e oltre 50 feriti. Storie di vita quotidiana spezzate da un momento all’altro alle 11.30 di ieri mattina.

“E’ presto per fare valutazioni, ma è evidente che qualcosa non ha funzionato come avrebbe dovuto. E’ una tragedia incommensurabile. Ora ci dobbiamo occupare delle persone a bordo, poi avremo il tempo di capire cosa è successo”.

Queste le parole del direttore generale di Ferrotramviaria, Massimo Nitti in un intervento al Tg1. Nitti ha sottolineato che “sicuramente qualcosa non è andato come doveva andare: uno dei due treni non doveva essere lì. Quale non so dirlo”.

Tra le vittime, anche bambini, donne in gravidanza, un uomo che lavorava nei campi lì vicino, e il funzionario di polizia Fulvio Schinzari, di 53 anni, che viaggiava da solo su uno dei treni. Il corpo dell’uomo è stato riconosciuto da un collega poliziotto che stava lavorando ai soccorsi.

La Gazzetta del Mezzoggiorno fa sapere che la direzione generale della Asl Bt ha diffuso dei numeri di telefono a cui rivolgersi per avere notizie delle persone rimaste ferite nell’incidente ferroviario avvenuto in Puglia. I numeri sono 0883 299411 – 299416 – 299750. Un centro di accoglienza per parenti delle vittime ed un centro di informazione per il ricongiungimento familiare dei passeggeri coinvolti nel tragico incidente di ieri mattina sono stati allestiti nel palazzetto dello sport di Andria. Lo rende noto il servizio di Protezione Civile della Provincia di Bat. Per contattare i responsabili della struttura si può chiamare il numero: 331-1713103.

Incidente in moto per Belen e De Martino: feriti ma stanno bene

Pubblicato il 28 Apr 2012 alle 1:32pm

I due, che non si sa ancora se hanno o meno una relazione, vista la smentita di Belen, erano appena usciti dagli studi di Mediaset, dove si erano tenute le prove del programma Amici di Maria De Filippi e stavano viaggiando su una moto di grossa cilindrata, quando all’improvviso, sono stati sbalzati sull’asfalto.

La dinamica non è ancora stata accertare ma secondo gli agenti del V gruppo della polizia municipale che hanno effettuato i primi rilievi, la moto potrebbe aver tamponato l’auto che la precedeva e il ballerino e l’argentina sono pertanto caduti a terra.

Dopo qualche minuto, è arrivata l’ambulanza che li ha trasportato Belén e De Martino al pronto soccorso dell’ospedale Sandro Pertini.

Qui i due sono stati sottoposti agli accertamenti necessari, e se la sono cavata piuttosto bene, perché per fortuna non è nulla di grave.

Belen avrebbe subito un colpo allo zigomo e al gomito, ed ha avuto 15 punti al braccio destro, e cinque a quello sinistro ed ora ha un gran dolore alla caviglia. Stefano, ha riportato contusioni al volto e in testa.