Napoli

Alla Rinascente di Milano i presepi di Ferrigno e la sfogliatella di De Riso per unire Nord e Sud

Pubblicato il 18 Dic 2018 alle 8:25am

Nord chiama Sud: Napoli con il presepe e Pompei con la sfogliatella rispondono siamo qua. (altro…)

Massimo Ranieri “Sogno e son desto 400 volte”: grande successo all’Arcimboldi di Milano. A seguire tutte le altre date del tour

Pubblicato il 21 Nov 2018 alle 12:28pm

Massimo Ranieri torna ad esibirsi sui più grandi palcoscenici di teatro italiani. Dove continuerà a incantare generazioni, su generazioni con il suo acclamato show “Sogno e son desto 400 volte”, approdato ieri 20 novembre 2018 al Teatro degli Arcimboldi di Milano, (prodotto da Anni 60 Produzioni. Per info altre date tour 089 4688156 – www.anni60produzioni.com), facendo il tutto esaurito, come accaduto anche in altre città italiane.

Ecco infatti, che dopo ben 400 straordinarie repliche, lo show, ideato e scritto da Ranieri con Gualtiero Peirce, si rinnova e si conferma un vero e proprio must delle scene, rinvigorito ad ogni stagione con qualcosa di unico e straordinario, grazie soprattutto alla maestria live del protagonista.

Tra le tante canzoni che Ranieri andrà a proporre al suo pubblico, non possono certamente mancare, brani come Rose rosse, Se bruciasse la città, Vent’anni, Ti penso, Erba di casa mia, Perdere l’amore ecc, e aneddoti e scenette di puro teatro.

L’artista italiano, infatti, ripercorrerà con questa versione aggiornata dello show, in cui resta immutata la formula vincente e televisiva di “Sogno e son desto”, le grandi melodie senza tempo dei suoi brani più celebri, passando per il teatro umoristico e tante novità.

In ogni sera infatti, sospesa tra le emozioni e i sogni che solo un’artista come lui riesce a donare al suo pubblico, Massimo Ranieri veste i panni dell’Istrione: del cantante, dell’attore, del cabarettista e del narratore per poi interpretare al meglio i suoi più grandi successi di sempre, soprattutto musicali, proporre tutto il meglio del suo repertorio artistico, senza rinunciare ai classici della canzone napoletana, agli omaggi ai grandi del cantautorato italiano.

Il cast

L’Orchestra: Max Rosati chitarra Flavio Mazzocchi pianoforte Pierpaolo Ranieri basso Luca Trolli batteria Donato Sensini fiati Stefano Indino fisarmonica

Da Milano Ranieri continuerà il suo cammino musicale teatrale per tutto il 2018 e 2019.

Queste le date confermate ad oggi del tour SOGNO E SON DESTO 400 VOLTE:

21 novembre 2018 Torino – Teatro Colosseo (Anni 60 Produzioni), 22 novembre 2018 Bergamo– Teatro Creberg (Anni 60 Produzioni), 27 novembre 2018 Parma – Teatro Regio, 28 novembre Lugano – Palazzo dei Congressi, 9 dicembre Frosinone – Teatro Nestor, 11 dicembre 2018 Genova – Teatro Carlo Felice (Anni 60 Produzioni), 21 dicembre 2018 Bari – Teatro Team, 26 dicembre 2018 Prato – Teatro Politeama, 29 dicembre 2018 – Cesena Teatro Carisport, 08 Maggio 2019 Borgo Sesia -Teatro Prologo, 10 Maggio 2019 Varese – Teatro di Varese, 11 Maggio 2019 Legnano – Teatro Galleria, 17 Maggio 2019 Ivrea – Officine H, 18 Maggio 2019 Alessandria – Teatro Alessandrino, 19 Maggio 2019 Schio – Teatro Astra, 20 Maggio Trento – Auditorium Santa Chiara, 24 Maggio Udine – Teatro Giovanni da Udine.

Biglietti in prevendita su Ticketone.it e nei punti vendita autorizzati: da €34,50 a €69,00

Precedentemente Massimo Ranieri si esibito anche: 16 Luglio 2018 Sordevolo – Auditorium, 19 Luglio 2018 Salerno – Arena del mare, 30 Luglio 2018 Pescara – Arena del Mare, 03 Agosto 2018 Palermo – Teatro Verdura, 04 Agosto 2018 Zafferana Etnea – Anfiteatro Falcone Borsellino, 14 Agosto 2018 Cetraro – Porto Turistico, 21 Agosto 2018 Forte dei Marmi – Villa Bertelli, 25 Agosto 2018 Sammichele di Bari – Teatro Piazza Vittorio Veneto, 27 Agosto 2018 Partanna – Anfiteatro, 16 Settembre 2018 Lanciano – Piazza del Plebiscito, 13/14 Ottobre 2018 Avellino – Teatro Gesualdo, 20 Ottobre 2018 Firenze – Teatro Verdi, 21 Ottobre 2018 Assisi – Teatro Lyrick, dal 25 Ottobre al 04 Novembre 2018 – Teatro Olimpico, dal 9 al 18 novembre 2018 Napoli – Teatro Augusteo.

Per saperne di più visita il sito www.massimoranieri.it

Foto Credit Anni 60 Produzioni

Alessandro Gassman cittadino onorario di Napoli, la cerimonia ufficiale di conferimento lunedì 17 dicembre

Pubblicato il 18 Nov 2018 alle 11:32am

Alessandro Gassmann sarà presto cittadino onorario di Napoli: lo ha deciso la Giunta comunale del capoluogo partenopeo, approvando la delibera con la quale a Gassmann ” attore, regista, conduttore, doppiatore, viene conferita la Cittadinanza Onoraria, quale pubblico attestato dei sentimenti di amicizia, stima, ammirazione ed affetto della Città di Napoli.” (altro…)

Napoli, donna ricoverata e intubata ricoperta da formiche al San Giovanni Bosco. Medici e infermieri sospesi dal servizio. Aperta inchiesta

Pubblicato il 11 Nov 2018 alle 11:59am

Medici e infermieri in servizio nel reparto dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli in cui una paziente è stata ripresa mentre intubata e inerme era letteralmente sommersa di formiche, sono stati sottoposti a inchiesta e a sospensione cautelare. Lo afferma la Regione Campania in questa nota. (altro…)

Al Pan di Napoli una mostra dedicata a Maurits Escher, aperta al pubblico sino al 22 aprile 2019

Pubblicato il 02 Nov 2018 alle 8:18am

Sono duecento le opere di Maurits Escher esposte al Pan di Napoli a partire da ieri 1 novembre al 22 aprile 2019. La città partenopea ospita per la prima volta l’evento che negli ultimi anni ha battuto ogni record di visitatori. (altro…)

Addio a Carlo Giuffrè, grande attore e regista napoletano. Insieme al fratello Aldo lavorò con Eduardo

Pubblicato il 01 Nov 2018 alle 3:07pm

Addio a Carlo Giuffré, il noto attore napoletano di cinema, teatro, fiction tv, avrebbe compiuto il mese prossimo 90 anni. Nato il 3 dicembre 1928 ebbe successo anche grazie al sodalizio con il fratello Aldo, scomparso dieci anni fa, nel 2010. (altro…)

La grande solidarietà per il piccolo Alessandro Maria manda in tilt i telefoni dell’Admo: seimila iscrizioni per donare il midollo

Pubblicato il 28 Ott 2018 alle 10:09am

La rete di solidarietà partita da Milano con ore di fila davanti al gazebo dell’Admo, per donare il midollo osseo e provare a salvare il piccolo Alessandro Maria entro il 30 novembre, si allarga in tutta Italia, raggiungendo Napoli e mandando in tilt i centralini dell’associazione in tutto il Paese. Secondo Rita Malavolta, presidente dell’Associazione italiana donatori midollo osseo, sono oltre seimila le iscrizioni al registro fatte online da quando è stato lanciato l’appello per salvare il piccolo Alessandro Maria, affetto da una rara malattia genetica. E sempre nello stesso arco di tempo sul sito è stato registrato un flusso di 14mila persone al giorno. Dopo Milano, davanti al gazebo in piazza Sraffa, in cinquecento si sono resi disponibili a donare il midollo osseo fornendo i loro dati per poi essere ricontattati. Il numero dei donatori si è quasi quintuplicato rispetto all’anno passato. Ora la campagna di sensibilizzazione arrivata anche a Napoli in piazza Trieste e Trento, passa anche oggi per Caserta arrivando anche in Emilia Romagna, dove sono previsti nove eventi nel prossimo mese. Tante le regioni che si stanno organizzando in maniera autonoma.

Eseguito intervento d’avanguardia all’Ospedale del Mare di Napoli su paziente 91enne affetto da un tumore laringeo

Pubblicato il 09 Ago 2018 alle 8:16am

E’ stato eseguito con successo all’ospedale del Mare a Ponticelli, in provincia di Napoli un intervento d’avanguardia su di paziente 91enne a cui è stato asportato un tumore della laringe, presso il dipartimento di otorinolaringoiatria e patologia cervico-facciale diretta dal professor Giuseppe Tortoriello.

L’intervento è stato effettuato attraverso la bocca del paziente con un potentissimo laser a CO2 ultrapulsato di ultima generazione. Grazie alla innovativa tecnologia laser l’operatore ha potuto eseguire un intervento mini invasivo rapido e particolarmente efficace, tale da consentire al 91enne di riprendersi subito dopo l’operazione.

Senza questa tecnologia al paziente sarebbe dovuto essere praticata una tracheotomia, decisamente invalidante, e invece così non è stato.

Napoli: Bufala Fest 2018, fino al 15 luglio prossimo, tra prodotti tipici ed eventi

Pubblicato il 09 Lug 2018 alle 11:19am

Fino al 15 luglio prossimo, sul lungomare di Napoli ci saranno 53 stand, chef, musica e workshop per raccontare l’eccellenza Campana dalle ottime proprietà nutritive. “Tutta la filiera si esalta in questa location fantastica – afferma il vicesindaco di Napoli Raffaele Del Giudice – E’ un evento importante perché è fatto in collaborazione con chi difende i territori, con i presidi della nostra terra. Troveremo prodotti di altissima qualità, che fanno parlare di Napoli in tutto il mondo”.

La manifestazione sarà arricchita da un’area ludica per le famiglie con bambini più piccoli. Un contest con premio di mille euro in prodotti. Quando si parla di bufala tutti pensano alla mozzarella, ma la manifestazione si occuperà anche di carne, un prodotto dalle moltissime potenzialità nutrizionali. A Rotonda Diaz sarà montato il palco per gli eventi, dove si alterneranno artisti del calibro di Fabio Concato, Michele Zrrillo, Simone Schettino, Carlo Faiello e tanti altri.

Bufala Fest è anche impegnato sociale grazie ad un accordo siglato con il Consorzio Co.Re. – Cooperazione e Reciprocità, attraverso l’Associazione Nata vita che è stato coinvolto nella rassegna con un gruppo di ragazzi diversamente abili che con grande entusiasmo e interesse hanno coadiuvato gli operatori nelle attività dei bar all’interno del villaggio.

Il programma di lunedì 9 luglio 2018.

Il villaggio sarà aperto dalle ore 18 alla mezzanotte. Sono previsti due importantissimi appuntamenti.

Si inizia alle ore 18:30, con il Workshop, presso l’area Miramare Exclusivesul tema “Il turismo oltre l’evento: proposte per la valorizzazione dei percorsi della Filiera bufalina “, organizzato in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop. Interverranno: Mauro Felicori, Direttore Generale della Reggia di Caserta; Claudio Gubitosi, Direttore del Giffoni Film Festival; Pier Maria Saccani, Direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop; Enrico Panini, Assessore al Bilanco, Lavoro e Attività Economiche del Comune di Napoli; Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Aperti a 30 operatori del settore, i workshop si svolgeranno seguendo una metodologia dinamica, con sperimentazioni come “La Teoria del Gioco” e il metodo dei “Sei cappelli per pensare”, nuove tecniche per scoprire i vantaggi del team building e definire realisticamente le proposte dei partecipanti.

Alle ore 21:30 si esibiranno alla Rotonda Diaz Fabio Concato & i Musici che accompagneranno il pubblico in un viaggio carico di ricordi ed emozioni tra i suoi successi, attraverso atmosfere musicali inedite, tutte da scoprire, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti.

Per saperne di più.

Dove e quando: Dal 7 al 15 luglio, sul lungomare Caracciolo di Napoli.

Gli orari: sabato e domenica gli stand sono aperti dalle 11:30 alle 16 e dalle 18 – alle 24.

Dal lunedì al venerdì l’apertura è dalle 18 alle 24.

I prezzi: Il gusto al Bufala Fest si potrà assaggiare con i tre menù proposti: il Menu bambino, detto Buffy Meal, da 10 euro che prevede il Buffy Burger o la pizza margherita, un dolce o un gelato e una bevanda; il menu famiglia da 50 euro che prevede il pasto per 4 persone + caffè o liquore; il menu singolo da 14 euro.

Campania, Test di Angelina Jolie per la diagnosi precoce dei tumori

Pubblicato il 27 Giu 2018 alle 7:35am

Da Napoli, arrivano buone notizie in merito alla prevenzione in ambito tumorale. Grazie ad innovative tecnologiche in ambito genomico e delle neoplasie ad elevata incidenza nella popolazione generale e di difficile gestione clinica, nonché il confronto sugli avanzamenti tecnologici nel campo della diagnostica oncologica, con particolare rilievo verso le neoplasie del sistema nervoso centrale, tiroidee ed endocrine in generale, della mammella e della prostata, affrontati nel corso del convegno che si è tenuto alcuni giorni fa nel capoluogo campano, presso il Centro congressi dell’Università Federico II e che ha visto numerosi esperti provenienti da tutta Italia, partecipare a questo importante incontro medico-scientifico.

Grande attenzione, è stata posta su due grandi topic della patologia neoplastica: mammella e prostata.

Si è spiegato infatti come identificare i fattori di rischio, attraverso la creazione di programmi di screening «personalizzati» e delle terapie mirate (terapia genomica, selezione del trattamento in base al profilo genetico/genomico).

«La Campania rappresenta una eccellenza in campo medico e nella ricerca ma è altrettanto importante fare prevenzione. Spesso si va fuori senza motivo, bisogna invece informare sulle notevoli capacità delle competenze che esistono nei nostri territori», ha spiegato Annamaria Colao, coordinatore scientifico del convegno sulle neoplasie che si è tenuti in questi giorni a Napoli.

In particolare è emerso che anche al Sud, vi è la possibilità di monitorare campioni provenienti da altre regioni italiane, grazie ad un laboratorio di genomica all’avanguardia che consente al CMO di Torre Annunziata di fare moltissime ricerche e test oncologici che sono indicativi per la terapia del paziente da seguire ma soprattutto per l’approccio chirurgico, per identificare una possibile mutazione genetica, grazie ad un kit con il quale è possibile prelevare direttamente da parte del chirurgo di fiducia un campione anche da un’altra città o regione per un controllo costante.

Due kit, uno blu per i tessuti (colon, polmone, tiroide e ovaio) e uno rosso dedicato esclusivamente alla mammella.

«Siamo in grado di fare il famoso test genetico Brca1 e Brca2, quello fatto da Angelina Jolie per tutelarsi dal cancro al seno. Possiamo fare un test predittivo estendendolo anche ai familiari. Per questi test abbiamo un laboratorio dedicato. C’è anche un colloquio con la psicologa prima di comprendere la familiarità della mutazione», ha spiegato Imma Ricciardelli, responsabile scientifica del congresso che, dopo i saluti dell’amministratore del Cmo Luigi Marulo e del sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione, si è aperto con la lettura magistrale «Il Futuro della ricerca biomedica» di Annamaria Colao, tra le primi quindici migliori scienziate italiane nel mondo per proseguire, poi tra gli altri, con l’oncologo Michelino De Laurentis, direttore dell’Oncologia senologica del Pascale, l’endocrino-chirurgo Stefano Spiezia, l’oncologo Antongiulio Faggiano, Sabino De Placido direttore dell’Oncologia medica della Federico II.