social

Danni da social, da insonnia a stress soprattutto nelle ragazze

Pubblicato il 21 Ago 2019 alle 8:31am

Non solo depressione ma anche altri sintomi sarebbero stati rilevati per un uso eccessivo dei social. Da cattiva salute mentale, ad ansia, passando per stress cronico, mancanza di autostima e poco sport: sarebbero questi alcuni dei deleteri effetti causati soprattutto nelle ragazze adolescenti dall’uso frequente dei social media.

La ricerca condotta tramite interviste dirette a circa 10.000 teen-ager tra i 13 ed i 16 anni, rivela infatti che connettersi con frequenza sui Social, come Facebook, Instagram, WhatsApp, Twitter e Snapchat – dalle tre volte al giorno in su, e’ associato ad una peggior stato di salute mentale e fisica. Un 60% dell’impatto psicologico che deriverebbe dalla loro più elevata esposizione al cyber-bullismo e dalla mancanza di attivita’ piu’ sane come ad esempio attività fisica e poco sonno.

Questi fattori psicologici negativi derivati dall’uso dei social sono risultati influire solo del 12% dei ragazzi maschi interpellati. Lo studio e’ stato pubblicato da “The Lancet Child & Adolescent Health” ed e’ stato realizzato dal “UCL Great Ormond Street Institute of Child Health” di Londra.

Laura Pausini: “Schifata dallo scandalo di Bibbiano. Perché non ne parla nessuno? Ma vogliamo fare qualcosa?”

Pubblicato il 20 Lug 2019 alle 11:55am

Laura Pausini è la prima artista, la prima persona del mondo dello spettacolo e della musica che rompe il silenzio e dice la sua sullo scandalo di Bibbiano. E lo fa attraverso la sua pagina Facebook, seguita da oltre 7milioni di follower, lanciando un appello, a chiunque possa fare qualcosa per giustizia e verità. Per quei bambini offesi, umiliati, torturati psicologicamente, allontanati per sempre dalle loro famiglie con violenza inaudita. Facendogli credere chissà cosa, che il papà o la mamma erano orchi, e poi darli in affido ad estranei, molto spesso non idonei, e che molte volte hanno usato violenza, li hanno maltrattati. Subendo così altro danno fisico e psicologico.

La cantante romagnola si scaglia poi contro i media, colpevoli di avere silenziato la notizia. Spiegando di avere dovuto cercare su Google i fatti di Bibbiano, per scoprire che cosa fosse successo, su sollecitazione di una sua fan.

Ho appena letto un articolo sulla storia dei bimbi di Bibbiano – dice la Pausini su Facebook in data 17 luglio – Sono senza parole, senza fiato, piena di rabbia nei miei pugni, mi sento incazzata fragile impotente. Non ne sapevo nulla. Non posso credere che abbia dovuto cercare questa vicenda, perché si, quando sono in tour sono spesso distratta dall’attualità e dalla cronaca, ma questa notizia è uno scandalo per il nostro Paese e dovrebbe essere la notizia vera di cui tutti parlano schifati”.

E ancora…un suo invito a sensibilizzare sulla vicenda: “Scrivete su questi maledetti social che usiamo solo per le cavolate, cosa pensate di queste persone che strappano i figli alle loro famiglie. Non parlo di politica, parlo di umanità, di rispetto, di diritto alla vita. Se avete letto, ditemi sinceramente voi non sentite di avere nelle mani degli schiaffi non dati? Non sentite la voglia di urlare? Non sentite la voglia di punire queste persone in maniera molto dura? Scusate lo sfogo ma a me manca il fiato pensando a questi bambini e alle loro famiglie che sono stati torturati psicologicamente per sempre”.

Conclude la cantante: “Come si rimedia adesso nella testa e nei cuori e nell’anima di queste persone? Ma vogliamo fare qualcosa?”.

Renato Zero, un annuncio inaspettato sul suo profilo Facebook: dal 30 novembre il cofanetto “Alt in Tour” con il live del 7 gennaio 2017 al Forum di Assago

Pubblicato il 07 Nov 2018 alle 12:44pm

RENATO ZERO ha annunciato a sorpresa sul suo profilo Facebook l’uscita il prossimo 30 novembre di “ALT IN TOUR”.

Un cofanetto imperdibile, composto da 2CD + DVD + BLURAY, contenente la registrazione del live del 7 gennaio 2017 al Forum di Assago – MILANO, quando il tempo si fermò…

Questo il post dell’artista:

https://www.facebook.com/renatozero/photos/a.177509748928053/2208498562495818/?type=3&theater visibile sulla sua pagina social.

“Voi, mio inseparabile pubblico, voi vi siete fatti conoscere fra tutti, come il popolo fedele di un’idea.

Un principio affermato anche nella vita. Diligenti e pensanti al punto di esservi imposti come “Modello” di costanza e coerenza. Fedeli? Certamente! Cosa anche questa rara.

Negli involontari tradimenti e scappatelle ,che in ogni famiglia musicale talvolta accadono.

Ma voi no! Voi vi siete assunti l’onere di essere Zerofolli a oltranza. Come non amarvi?

Come non desiderare il vostro bene. La vostra salute. Un luminoso futuro?

ALT vi dico! E non lo sussurro, ma lo grido a squarcia gola. Fermatevi di fronte alla gioia appagante.

Alla vostra commozione. Mentre scandite quei canti come fossero inni propiziatori o scaramantici.

Il tempo è volato. Ma pure quella timida ruga si mostra fiera di apparire, testimoniando che il tempo è prima approfondimento e poi saggezza. Prima conferma e poi serenità. In questo “documento” ci sono tutte le nostre aspettative nella speranza che non avremmo mai e poi mai rinunciato ad essere quello che siamo: “Frammenti di cielo”. Buona visione a tutti! E mi raccomando… applauditevi!!!!!!!!!”

Emma, esce il 16 novembre il nuovo album “Essere qui – B∞M Edition” annunciato sui social

Pubblicato il 04 Nov 2018 alle 8:53am

Esce il 16 novembre 2018 il nuovo progetto discografico di EMMA, dal titolo “ESSERE QUI – B∞M EDITION”, disponibile in due differenti versioni: standard e in uno speciale formato magazine, interamente ideato e scritto da EMMA. L’annuncio è arrivato sui social.

Anticipato dal nuovo brano “MONDIALE”, in radio dal 2 novembre e disponibile anche in versione digitale, “ESSERE QUI – B∞M EDITION”, oltre al nuovo singolo e a tutti i brani del disco “Essere qui”, conterrà anche altri 3 inediti: “Incredibile voglia di niente”, “Nucleare” e “Inutile canzone”.

Svelata anche la cover di “ESSERE QUI – B∞M EDITION”, uno scatto del fotografo Tony Thorimbert che cattura la vera essenza di EMMA.

Queste le parole con cui Emma ha annunciato il progetto sui suoi social: «Ho iniziato a lavorare a questo progetto tanto tempo fa. Ripenso a tutte le volte che scrivevo pagine e pagine di pensieri e poi cancellavo tutto, fino a quando dopo aver scavato a fondo nell’anima iniziavo a vedere il mio volto dentro le parole, così com’è senza trucco. È stato un percorso lungo e a tratti doloroso ma super esaltante, non avrei mai pensato di farcela davvero, di raccontare così tanto e di essere così onesta con me stessa e quindi con tutti voi! Oggi lo vedo completo e finito e sono fiera felice e super emozionata per questa bella novità! Buona vita Boom… Spero tu sia il primo numero di una lunga serie … Fino a quando avrò delle cose da dire …»

Nadia Toffa presenta il suo libro “Fiorire d’inverno” sui social

Pubblicato il 28 Set 2018 alle 6:47am

“Il tumore è un dono e tutti possono sconfiggerlo, volere è potere”. Nadia Toffa presenta il suo libro sui social e alcune affermazioni scatenano non poche polemiche. (altro…)

Anna, la giovane che ha sconfitto il linfoma di Hodgkin. Ecco cosa vuole fare per gli altri

Pubblicato il 04 Ago 2018 alle 11:24am

Nina, così come si firma online Anna Francesca Fiora, 29enne torinese che attraverso il suo profilo instagran Ninaintown ha raccontato a colpi di post coloratissimi i lunghi mesi di lotta contro il tumore che l’aveva colpita. (altro…)

Ecco le nuove emoji su social e tastiere dei nostri smartphone

Pubblicato il 09 Giu 2018 alle 6:33am

Nuove emoji sono arrivate in questi giorni sui social e sulle tastiere dei nostri smartphone. Dal 5 giugno infatti sono disponibili ben 157 nuovi disegnini, approvati dal consorzio Unicode, che porteranno il totale a 2.823. Tra le novità c’è la rivoluzione del “parrucco”: nelle faccine sono rappresentate anche le persone ricce, con i capelli rossi, bianchi o direttamente calve.

Tra le espressioni più comuni fanno il loro ingresso il freddoloso, l’accaldato e il festaiolo, con tanto di cappellino e lingua di Menelik. Non mancano icone di supereroi o supercattivi.

E nello zoo virtuale è entrato anche il canguro, l’ippopotamo, il lama, il pavone e il pappagallo, e poi l’aragosta, la zanzara, il tasso e persino il microbo. In cucina le new entry sono il mango, la foglia d’insalata, il bagel e la cupcake.

Ma agli oggetti si aggiungono anche il pedone degli scacchi, la palla da tennis, la bussola, lo scarpone e il trolley, la spilla da balia, la spagnoletta e il gomitolo, la spugna, il sapone e il rotolo di carta igienica. E ancora la cassetta del pronto soccorso, il magnete, l’estintore, la tessera del puzzle, la doppia elica del Dna e il simbolo dell’infinito.

Rischi sfida del Condom tra adolescenti: aspirare i preservativi con il naso e farli uscire dalla bocca

Pubblicato il 06 Apr 2018 alle 7:16am

Inalare e ‘vomitare’ è questa la nuova demenziale e pericolosa moda che sta spopolando tra gli adolescenti, ma non solo. In poche parole, si tratta di inalare un preservativo (possibilmente mai usato) attraverso una narice, farlo passare in gola e poi tirarlo fuori dalla bocca. Una sfida che dimostra davvero il proprio coraggio, ha ironizzato qualcuno. In realtà pare che la condom challenge non sia proprio nuova, ma che esista già da un decennio. Tuttavia, è tornata di moda e sono tanti i giovani ad emularla.

I rischi Come si potrà immaginare, inalare un condom non è una pratica esente da rischi. Secondo gli esperti infatti causerebbe soffocamento, allergia al lattice o allo spermicida. Infine, il rischio di prendersi anche qualche infezione.

Su YouTube, appaiono molti video in cui i protagonisti si immortalano mentre praticano la sfida. In uno di questi si vede un’adolescente che apre una confezione di preservativo, lo srotola, poi lo attacca alla sua narice e inizia a tirare su inspirando. Il tutto chiudendo l’altra narice. Poco dopo, tira fuori il condom dalla bocca, in una scena piuttosto da voltastomaco,

Ma perché tutto ciò? Per dimostrare cosa? Invece di usare il preservativo per qualcosa di utile alla collettività e a se stessi, sesso protetto.

Bacia sconosciuto sulla Tour Eiffel e lo trova grazie al web

Pubblicato il 12 Gen 2018 alle 6:39am

“Aiutatemi a trovarlo”: questo l’accorato appello di Juliana Corrales, 18enne americana residente in California, che ha pubblicato su Twitter il video in cui bacia un ragazzo sconosciuto in cima alla Tour Eiffel, chiedendo agli utenti di aiutarla a cercarlo. (altro…)

Liguria, più ragazze a rischio anoressia: età media delle vittime si abbassa. Attenzione ai social

Pubblicato il 06 Gen 2018 alle 6:26am

La Liguria è una delle regioni italiane in cui le strutture sanitarie che offrono servizi per i disturbi alimentari sono le più diffuse. Ma anche una regione in cui, secondo uno studio condotto dall’ Agenzia regionale per la sanità, si osserva un maggior rischio di anoressia tra le donne di età compresa tra i 15-24 anni (9,3%) e 25-34 anni (7,2%) rispetto alle coetanee nazionali (rispettivamente 8,8% e 5,6%).

“Quello che abbiamo notato, negli ultimi anni, è una maggiore consapevolezza della pericolosità dell’anoressia e della bulimia: nei centri come il nostro arrivano ragazzi e ragazze più giovani di una volta, sui quali è ancora possibile intervenire”, spiega la psichiatra del Centro disturbi alimentari di Quarto, della Asl3 genovese, Antonella Arata, che ha all’attivo oltre 500 cartelle aperte è gestisce il centro maggiore in Liguria.

“Le nostre pazienti sono in gran parte giovani e come tutti i loro coetanei hanno Instagram o Facebook, postano le foto del cibo o del loro corpo e in alcuni casi seguono gruppi in cui i comportamenti pericolosi vengono condivisi e incoraggiati. La Polizia postale chiude in continuazione i siti “pro Ana” ma poi ne spuntano altri. I genitori, se possono, devono vigilare sullo spazio virtuale frequentato dai loro figli”.