Montecarlo: la principessa Charlene per il sì in chiesa un abito Armani (foto e video)

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Lug 2011 alle ore 8:31am

Ieri pomeriggio, dopo l’arrivo degli ospiti nel cortile del Palazzo Reale a Montecarlo, sulle note di Bach, e l’ingresso del principe Albeto II e il successivo arrivo della principessa Charlene di Monaco, e’ iniziata la cerimonia religiosa delle nozze.

I Grimaldi sono arrivati intorno alle 16:30: tra di loro Charlotte Casiraghi, nipote di Alberto, vestita di rosa e con in testa una veletta, insieme al fidanzato. Presenti anche i fratelli, Pierre e Andrea, seguiti dalla principessa Stephanie, che avanzava commossa al braccio del suo primogenito, Louis Ducruet. Dietro di lei la sorella maggiore Carolina.

Tra i primi ad arrivare, Karl Lagerfeld (autore, insieme alla sposa) dell’abito celeste polvere con cui Charlene si era sposata civilmente il giorno prima, e Giorgio Armani, che ha disegnato l’abito bianco della cerimonia nonchè l’abito bianco-avorio in seta che Charlene ha indossato ieri sera al ricevimento dopo le nozze; e l’abito da cocktail verde che indossera’ oggi per il brunch domenicale.

Presenti anche diverse famiglie reali europee: la principessa Madeleine di Svezia, accompagnata dal fratello il principe Carl Philip, e la sorella maggiore, la principessa futura regina di Svezia, Victoria, che si e’ sposata lo scorso anno. I sovrani del Belgio, poi ancora: l’ex musa di Chanel, Ines La Fressange, amica della principessa Carolina, accompagnata dalle figlie Violette e Nine; Clotilde Courau, in rosa corallo, accompagnata dal marito il principe Emanuele Filiberto di Savoia; i genitori di quest’ultimo, Roger Moore molto applaudito; l’uomo d’affari, Bernard Arnoult e Bernardette Chirac, con un elegante cappello blu Navy. Per l’Italia il ministro Angelino Alfano e la moglie. I principi ereditari di Danimarca, Olanda e Spagna, il conte e la contessa di Wessex. Jose Manuel Barroso, Christian Wulff, Michel Suleiman , Umberto Tozzi, e tanti altri invitati prestigiosi.

La top-model Naomi Campbel accompagnata dal fidanzato, indossava un lungo abito scivolato verde smeraldo con in testa un fiore color cipria.

Molto applaudito il presidente francese Nicolas Sarkozy, senza Carla’, in vacanza nella villa di famiglia, ormai in avanzato stato di gravidanza.

Charlene ha scelto per il rito religioso, un abito Armani di colore bianco, con un lunghissimo strascico: il volto era coperto dal velo e, tra le mani, un piccolo bouquet.

La sposa ha allora attraversato il cortile del Palazzo al braccio del padre, Michael Kenneth Wittstock. Il suo era li che l’attendeva all’altare. Per lui l’uniforme bianca, divisa ufficiale estiva dei Carabinieri.

Charlene ha puntato sulla semplicità: non ha voluto indossare alcun gioiello, soltanto il fermaglio che chiudeva lo chignon.

Il bellissimo abito è stato realizzato con 2.500 ore di lavoro, abbellito da 40.000 cristalli di Swarowsky e 30.000 perle dorate.

Lo stilista parlando dell’abito ha detto “Un abito semplice e importante. E’ un abito estremamente semplice. Charlene è una donna dal fisico importante che non può indossare troppi accessori. E’ molto alta, ha spalle larghe ma è lo stesso estremamente aggraziata”.

Dietro la sposa, sette giovani damigelle monegasche di circa 7 anni di Monaco e sei distretti limitrofi francesi, indossavano abiti di taffetas ricamati, con cappelli a larghe falde foderate di seta e ricami; ognuno aveva al collo un girocollo in velluto nero decorato, con una croce d’oro, dono dello sposo.

L’Ave Maria è stata cantata da Andrea Bocelli. Dopo la cerimonia, Alberto e Charlene hanno lasciato Palazzo Grimaldi per recarsi in visita alla chiesa di S.Devota dove la sposa ha deposto il suo bouquet, come già fatto 55 anni fa dalla madre di Alberto, Grace Kelly, in occasione del suo matrimonio con il principe Ranieri III.

Il tragitto è stato percorso con un’auto decappottabile aperta ecologica per salutare un vero e proprio bagno di folla. All’interno della Chiesa, Charlene si è sciolta per la commozione.

Cinquecento sono stati gli ospiti invitati al banchetto nuziale, preparato dai celebri chef Alain Ducasse e Franck Cerutti. Dalle 21 sino all’alba, la sala dell’Opera di Garnier si è trasformata per l’occasione in pista da ballo.

Qui sotto il video e altre foto degli sposi nel momento del sì:

L’uscita dal Palazzo Reale dopo la cerimonia: