Pisa: parte la sperimentazione sulla sclerosi multipla del metodo Zamboni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Ago 2011 alle ore 7:10am


Continuano gli studi sulla sclerosi multipla e non si esclude neppure l’ipotesi ventilata dal prof. Paolo Zamboni che sostiene che ci sia una relazione (e dunque una possibilità di cura) con la CCSVI (insufficienza venosa cronica cerebro-spinale).

Ma nonostante le perplessità della comunità scientifica i test e gli studi vanno avanti, anche oltre i confini italiani. Intanto, il prossimo 16 Agosto a Pisa partirà uno studio sperimentale randomizzato.

A tal fine, saranno coinvolti 60 pazienti affetti da sclerosi multipla, i quali, verranno sottoposti a diverse fasi di trattamento chirurgico per la CCSVI (angioplastica percutanea con il palloncino).

Questo studio entra a far parte, di un progetto regionale, più ampio, seguendo le direttive proposte dal Consiglio Superiore di Sanità, con lo scopo di dare una risposta concreta a chi, affetto da sclerosi multipla cerca una cura alla malattia.

Intanto però, non sono stati ancora selezionati i volontari. Telefonando al SOD di Neurologia Ambulatoriale di Cisanello al numero telefonico 050/995479-050/996767, anche di sabato dalle 9 alle 13 è possibile prenotare una visita specialistica per richiedere la partecipazione allo studio.