Come creare le etichette per conserve fatte in casa, in pasta Cernit

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Set 2011 alle ore 8:00am


Se amate preparare da sole le vostre conserve come faceva una volta la nonna, ecco allora un modo semplice per creare le etichette per conserve fatte in casa in pasta Cernit.

In questo periodo dell’anno siamo alle prese in casa, con la preparazione di conserve e marmellate.

E siccome amiamo regalarle ad amici e parenti, per renderle uniche e speciali, possiamo conferirli un bel tocco di originalità! Vediamo allora come fare.

Ecco una semplice guida che spiega passo passo come realizzare delle etichette per conserve fatte in casa in pasta Cernit. O anche per creare dei bei barattoli di biscotti, caramelle, sale, zucchero e pepe. C’è davvero l’imbarazzo per la scelta!

Cosa serve

– Pasta cernit in vari colori

– Un mattarello

– Un foglio di carta oleata

– Uno stecchino

– Un coltellino

– Dello spago sottile grezzo quello per pacchi

– Un pennerello nero o colorato (dipende dal colore dello sfondo che si è scelto)

Istruzioni per la realizzazione

1. La pasta Cernit non è altro, che una pasta molto simile alla fimo che serve per realizzare tantissime creazioni. E’ una pasta che però, necessita di cottura.

Dunque per fare queste etichette occorre prendere un panetto del colore che più ci piace. Lavorarlo con le mani per rendere la pasta più morbida. Prenderne un pezzetto e con il mattarello iniziare a stenderlo.

2. Una volta ottenuto uno strato di circa 3 centimetri, bisogna tagliare con un coltellino affilato un bel rettangolo e appoggiarci su un foglio di carta oleata per farlo staccare meglio. A questo punto con la punta di uno stecchino, disegniamo dei fregi molto sottili. Possiamo realizzare della frutta, o della verdura, dei biscotti, delle caramelle, dei fiori, ecc, a secondo dell’uso al quale il barattolo è destinato, e fissarli ad una estremità della nostra etichetta.

3. Continuando con la nostra realizzazione, con la punta dello stecchino facciamo poi un foro nella parte opposta al decoro, il quale servirà per mettere lo spago e fissarla al barattolo. La lasciamo cuocere per circa 20 minuti a 110 gradi, in modo tale che la nostra pasta diventi dura. Con un pennarello nero o colorato dipende dal colore del fondo dell’etichetta, vi scriviamo sopra il nome della conserva, in alternativa, realizziamo anche la scritta in cernit, le passiamo poi lo spago per pacchi formando così un bel nodino.

A questo punto, la nostra etichetta è pronta e il nostro barattolo di conserve può diventare una graziosa idea regalo!