fai da te

Come tingere i tessuti in modo naturale, come faceva la nonna

Pubblicato il 28 Dic 2018 alle 6:08am

Se desiderate ravvivare o modificare il colore di un capo di abbigliamento che non vi piace più, potete farlo senza dover utilizzare prodotti chimici. Prima dell’arrivo delle tinture artificiali e delle sostanze chimiche le nostre nonne utilizzavano prodotti di origine naturale ricavati da prodotti alimentari o dalle piante.

Tra i rimedi più conosciuti per tingere i tessuti ci sono il caffè, la curcuma, le barbabietole rosse e il cacao. Non tutti i tessuti, però, si prestano bene a questo tipo di colorazione. Lo si può fare per cotone, lino, canapa e tutti quelli di origine naturale.

Vediamo, dunque nel dettaglio, come procedere con il caffè, il tè verde e altri prodotti naturali!

In soli 3 step potete colorare i tessuti in modo del tutto ecologico. 1. Lavaggio. Assicuratevi che il capo sia perfettamente lavato e senza macchie. Eliminate ogni residuo di sporco che possa essere da ostacolo alla tintura. Non utilizzate ammorbidenti o prodotti chimici, ma detersivi ecologici.

2. Scelta del colorante naturale. Utilizzate prodotti ricchi di tannini come il tè o il caffè. Ottimi anche barbabietole rosse, curcuma o zafferano.

3. Ammollo. La colorazione inizia mettendo in ammollo prolungato il tessuto nell’acqua colorato con i coloranti naturali. Preparate quest’acqua facendola bollire con il prodotto che avete scelto. Per ottenere un colore intenso basterà prolungare il tempo di ammollo. Inoltre, per far fissare meglio il colore e renderlo più brillante è ottimo l’utilizzo del sale o dell’aceto. Utilizzando questo procedimento andrà più che bene per la colorazione di vestiti sia a mano che in lavatrice.

Ma come ottenere i vari colori?

Per un giallo cangiante vanno bene zafferano e curcuma. Per un giallo più tenue le bucce della cipolla. Il verde invece si può ottenere dalla bollitura di prodotti come spinaci, prezzemolo e foglie di eucalipto.

E per i colori rosso e rosa, efficaci sono la barbabietola rossa, le fragole, il rooibos e il karkadè. Per l’arancione usate invece la paprica e le bucce di cipolla rossa.

Il marrone, potete ricavarlo con la polvere del caffè o del cacao o con il tè nero. Quanto al viola provate con il vino rosso. Infine, scegliete i usate mirtilli se volete colorare i vostri capi di blu.

Come realizzare dei centrotavola e addobbi natalizi con le pigne

Pubblicato il 21 Dic 2018 alle 7:33am

Le pigne sono tra gli elementi più caratteristici dell’atmosfera del Natale. Si possono acquistare nei supermercati, nei negozi per la casa, raccogliere nel giardino, nel parco sotto casa, in una pineta, per la strada. (altro…)

Scarpe, come allargarle se fanno male

Pubblicato il 16 Dic 2018 alle 12:26pm

Se volete allargare le scarpe strette, soprattutto in punta, come ad esempio nel caso di un paio di décolleté provate con il trucchetto del ghiaccio. Prendete dunque due sacchetti per alimenti e riempiteli con un bicchiere di acqua. Chiudeteli per bene e adagiateli uno per scarpa sulla punta in modo da riempire tutto lo spazio anteriore. Mettete le scarpe in freezer per 24 ore e provate a indossarle. Noterete subito come la pelle si sia allargata e la calzatura vi risulterà essere al piede anche più comoda!

Se le vostre scarpe sono in pelle o in camoscio e strette non solo in punta ma su tutta la lunghezza provate allora con il metodo dell’asciugacapelli! Infilate un calzino in spugna o comunque molto spesso e inserite la mano nel suo interno. Scaldate per circa un minuto la superficie esterna e indossate subito le scarpe. Saranno più morbide e si adatteranno perfettamente alla forma del vostro piede. Ripetete l’operazione se sarà ancora necessario per altre due o tre volte.

Infine, provate anche con i fogli di giornale. L’operazione è molto semplice, basta arrotolare con acqua fredda la carta e inserirla nelle scarpe. Fate un po’ di pressione per tirare il tessuto e lasciate agire per qualche ora. Questo metodo è sconsigliato però, se le vostre scarpe sono in camoscio, in tal caso meglio utilizzarlo su materiali più resistenti come ad esempio su scarpe da ginnastica o di tela.

Come arricciare i capelli senza stressarli, solo con una fascia. Prova anche tu!

Pubblicato il 18 Ott 2018 alle 7:22am

Se volete avere capelli mossi ma al naturale e senza stressarli troppo ecco cosa dovete fare.

Non avrete bisogno di alcuna piastra o ferro per arricciarli, ma vi basterà una semplice fascia morbida per capelli.

Procuratevi dunque il seguente occorrente: – una spazzola, – una fascia per capelli dal tessuto piuttosto morbido, – alcune forcine, – lacca, – uno spray anti crespo – una cuffia da doccia, (la cuffia è facoltativa), serve solo per fissare i capelli in modo che non si muovano, ma se li avete da medi a lunghi, potete farne a meno.

E guardate il nostro video tutorial

Se avete i capelli puliti vi basterà inumidirli con uno spruzzino, altrimenti fate lo shampoo come di consueto. Tamponate i capelli per eliminare l’eccesso d’acqua, pettinateli accuratamente, è molto importante che non presentino nodi, applicate un prodotto anticrespo, questo passaggio è indispensabile sia che abbiate i capelli ricci che mossi o lisci. Fatto ciò, prendete la fascia per capelli e inseritela attorno alla testa, sulla fronte, come una sorta di coroncina, per fare questo passaggio vi consiglio però, di legare le lunghezze in una coda morbida, così i capelli resteranno ben fermi. Quando la fascia è sistemata, slegate i capelli e partendo dalla parte davanti, prendete una piccola ciocca, pettinatela e arrotolatela attorno alla fascia, cercate di tirare il più possibile i capelli, unite la parte finale della prima ciocca alla seconda e procedete cosi per tutta la testa. Quando avrete terminato, se il vostro taglio è scalato, fissate i ciuffi alla testa con alcune forcine. Guardandovi allo specchio dovreste vedere una sorta di acconciatura a corona anni 20, simile a quelle che facevano le ballerine di Charleston. Spruzzate della lacca e lasciate asciugare i capelli per tutta la notte. Se avete fretta, potete aiutarvi con il calore del phon, prestando attenzione a non far svolazzare troppo i capelli all’attaccatura, altrimenti risulteranno crespi e senza forma.

Trattamenti casalinghi per viso e corpo fai da te con rimedi naturali

Pubblicato il 14 Ott 2018 alle 7:20am

Ci sono ingredienti in casa a portata di mano che possono rivelarsi dei veri e propri alleati di bellezza. Trattamenti professionali da beauty farm. (altro…)

Denti storti, allarme fai da te con mascherine trasparenti

Pubblicato il 26 Gen 2018 alle 9:07am

Basterebbe un breve test su Internet per acquistare un kit che prometterebbe di raddrizzare i denti, ‘saltando’ i costi, ma anche la sicurezza, legati ad una valutazione, diagnosi e a controlli periodici dal dentista specializzato in ortodonzia. Qualche foto e un’impronta si può fare anche in casa, seguendo le istruzioni, e l’apparecchio su ‘misura’ (in genere una serie di mascherine trasparenti per le diverse tappe della ‘cura’) arriva a domicilio. E’ la novità, non senza rischi per la salute, che si è diffusa negli Stati Uniti e sta raggiungendo anche l’Europa e il nostro Paese. (altro…)

Come montare da soli una tenda da sole

Pubblicato il 22 Lug 2017 alle 7:56am

Con l’arrivo delle calde temperature, nasce l’esigenza di difendersi dall’ingresso dei raggi del sole in casa. (altro…)

Casa, le tendenze arredo per il 2017

Pubblicato il 08 Feb 2017 alle 9:08am

Quali sono le principali tendenze per la casa, 2017?. Se dovete arredare con gusto, o desiderate rinnovare i vostri ambienti domestici, prendete spunto dalle ultime novità, proposte da interior designers ed esperti del settore. Dai quali arrivano richiami per gli arredi ispirati agli anni Cinquanta e Settanta, classicheggianti o anche in stile moderno. (altro…)

Casa, come adattare gli armadi all’ambiente se lo spazio non c’è

Pubblicato il 24 Gen 2017 alle 5:00am

Oggi è molto importante avere a disposizione mobili che si adattino alle caratteristiche ed esigenze della proprio casa, della propria camera da letto.

L’armadio, ad esempio, è il più importante tra tutti. Ecco allora che se avete poco spazio a disposizione, un’idea potrebbe essere quella di studiare le case di ridotte dimensioni, come ad esempio quelle al mare o in montagna, e prenderne spunto da lì.

Ecco allora, che è possibile trovare armadi che si mimetizzano dietro ad una parete, o dietro ad un letto estraibile. Armadi che diventano design, con grafiche e stampe davvero molto originali.

Perché allora, non ricavare un armadio da un punto morto? Un sottoscala, uno spiovente o angolo dell’ingresso o del soggiorno?

In base allo spazio che si ha a disposizione è possibile sceglierete tra le più svariate soluzioni.

Tra le idee più originali che giungono dai diversi siti web di arredo, troviamo senz’altro quella che abbiamo preso da Casamania.it con il suo incredibile VALISES (foto che vi proponiamo su in alto), formato da scomparti a forma di valigia come se fossero tanti bagagli impilati; oppure l’armadio “di tela” della Bottega battezzato ECOBRAND, che conserva in modo più comodo e arieggiato i vestiti al suo interno.

O ancora, l’idea luminosa di Glas col il suo PRISM, un cubo di vetro trasparente che dà molto stile alla camera da letto e costringe a tenere sempre tutto sistemato, ben visibile dall’esterno. Insomma, tante idee da realizzare, per ottimizzare al massimo lo spazio e la funzionalità del nostro armadio.

E se proprio non sappiamo cosa scegliere, ecco allora che possiamo sempre rivolgerci ad un bravo falegname di fiducia, che saprà come sempre, consigliarci la soluzione migliore, su misura per noi!

Cassette della frutta che diventano mensole per pianti e libri, ecco come

Pubblicato il 16 Dic 2016 alle 7:00am

Per dare un tocco di originalita’, personalita’ in piu’ alla vostra casa, libreria, o terrazzo, potete utilizzare delle cassette da frutta che andrete a restaurare e ridipingere, nei colori che piu’ vi aggradano. (altro…)