Echinacea: come curare l’influenza e il mal di gola

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Feb 2012 alle ore 7:30am


Con l’arrivo del freddo sopraggiungono anche molte malattie da raffreddamento. Ebbene ci sono piante e rimedi naturali che sono capaci di stimolare le difese immunitarie dell’organismo.

La più adatta sembra essere l’Echinacea dalle cui radici è possibile ricavare molte preparazioni di tipo medicinale, tra cui l’estratto secco. L’azione principale dell’Echinacea è immunostimolante, in quanto stimola l’attività dei globuli bianchi difendendo così il nostro organismo dalle aggressioni di batteri e virus.

L’echinacea, se usata adeguatamente, può proteggerci e migliorare le nostre capacità di guarigione, prevenendo così le malattie infettive fin dalle prime vie respiratorie. Controindicata però, per chi soffre di allergie verso piante Composite, a cui l’echinacea appartiene.

Fondamentale in ogni caso, prima dell’assunzione, se si è in stato interessante, si sta allattando, rivolgersi ad un medico.

Per il mal di gola e l’influenza, si possono usare:
– Tintura Madre: bastano 30-50 gocce di tintura madre di echinacea da prendere 3 volte al giorno per stimolare le difese immunitarie.
– Tisana con radice: in una tazza di acqua bollente bisogna aggiungere mezzo cucchiaino da tè di radice spezzettata di echinacea facendola bollire per 10 minuti circa a fuoco lento. Filtrarne e berne 3-4 tazze al giorno. Con l’aggiunta di miele è indicata contro tutte quelle forme di catarro e tosse grazie alle sue preziose proprietà emollieti ed espettoranti.