Consumo elevato di bevande dolci e carboidrati da piccoli mette a rischio il cuore da adulti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Apr 2012 alle ore 10:27am


I bambini che consumano livelli elevati di bevande dolcificate e carboidrati hanno poi un maggiore rischio di imbattersi da adulti in malattie cardiache.

A rivelarlo, è uno studio condotto dall’Istituto di ricerca medica dell’Università di Sydney, su 2000 bambini di 12 anni. L’indagine, con a capo Bamini Gopinath ha stabilito che i bambini che bevono una o più bevande dolcificate al giorno presentano arterie più sottili dietro gli occhi, fattore questo associato ad un rischio accresciuto di malattie cardiache e di pressione alta, la cosa, però, non causa loro per fortuna, problemi di vista.

Tale ricerca, è stata pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition, ed la prima a dimostrare che le bevande dolci e i carboidrati assunti durante l’infanzia portano a vasi sanguigni retinali più sottili.

Per questo è importante i bache conducano una vita sana, spiega Gopinath. Le bevande effervescenti, sottolinea l’esperto, non fanno bene ai bambini.

Tale studio, andrà avanti e fra cinque anni questi ricercatori rileveranno se il danno persiste sugli stessi bambini.