Sussanna Camusso dice no agli stage non retribuiti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Mag 2013 alle ore 9:39am


Sussanna Camusso, la leader della Cgil, ha chiesto al governo Letta di riformare il sistema degli ammortizzatori sociali, rendendoli universali e di mettere fine al sistema discriminatorio dei tirocini gratuiti, che non sono altro che un sistema di sfruttamento dei lavoratori più giovani.

Queste le sue parole in un’intervista a Repubblica “Basta con gli stage che si susseguono uno dopo l’altro, basta con l’idea che si possa far lavorare le persone gratis“.

E continuando “I contratti formativi devono avere come obiettivo la stabilizzazione del rapporto di lavoro“.

Secondo la Camusso il governo dovrebbe “introdurre una fiscalità di vantaggio per chi assume”: “servirebbe un meccanismo premiale: lo sconto fiscale va a chi stabilizza nel tempo il rapporto di lavoro“.