Buenos Aires: rimossa statua di Colombo, gli italiani protestano, ma autorità è restauro

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Giu 2013 alle ore 9:25am


A Buenos Aires, è stata rimossa la gigantesca statua di Cristoforo Colombo che da decenni si trova alle spalle della Casa Rosada, sede della presidente argentina, è infatti al centro di una polemica tra gli italiani della capitale e il presidente Cristina Fernandez de Kirchner, che vorrebbe sostituirla con quella della leader della guerriglia anti-spagnola Juana Azurduy
.

Le autorità argentine fanno sapere che tale decisione è stata presa solo per permettere di restaurare il monumento. Ma intanto, la comunità italiana in Argentina non ha gradito, anche perché non crede al restauro, visto che si batte da tempo con determinazione contro lo spostamento della statua.

La statua era stata donata nel 1910 dalla comunità italiana in Argentina. E il progetto di portarla a Mar del Plata è promosso dal presidente che vuole mettere al suo posto la statua della guerrigliera Azurduy, donata a sua volta dalla Bolivia. Le autorità cittadine e gli italiani con a capo il sindaco Mauricio Macrì, si oppongono a questa scelta in quanto, Cristoforo Colombo è un simbolo e appartiene alla città, non al governo federale. Pertanto, deve rimanere proprio lì dov’è.