Una brutta avventura è quella capitata al peschereccio italiano Cartagine, proveniente da Mazara del Vallo che era in navigazione a 70 miglia dalle coste tunisine. L’imbarcazione, è stata affiancata e dirottata verso il porto di Sfax della Tunisia da una motovedetta della dogana.

A dare l’allarme, un altro peschereccio italiano, il Twenty Two, che ha avvisato via radio la nave Sirio della Marina Militare, la quale, ha anche fatto alzare in volo un elicottero.

Vani i tentativi di comunicare con il peschereccio dirottato, che non era neppure intento a pescare e sul quale si trovavano 9 persone (cinque tunisini, quattro mazaresi di cui uno di origini tunisine).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.