rita fossaceca
Rita Fossaceca di 51 anni, dottoressa italiana è stata uccisa mentre altri tre connazionali sono rimasti feriti in Kenya. Si trovavano a Mijomboni, villaggio nell’entroterra di Malindi, per conto della ForLife Onlus, associazione umanitaria internazionale.

La donna sarebbe stata uccisa con un colpo di pistola mentre cercava di difendere la madre Michelina, aggredita con un machete.

I connazionali sarebbero stati vittima di una rapina.

A riferirlo è proprio l’associazione. Il padre della dottoressa italiana è rimasto ferito, insieme a due infermiere di Novara, Monica Zanellato e Paola Lenghini. Le condizioni delle donne sembrano essere invece molto gravi.

Alessandro Carriero, fondatore della Onlus, e direttore del Dipartimento di Scienze Radiologiche dell’Ospedale Maggiore della Carità di Novara, dove la dottoressa Fossaceca lavorava ha detto all’Ansa in lacrime «Era il mio braccio destro non so come farò ad andare avanti».

Rita era lì da un paio di settimane, dove l’associazione sostiene l’orfanotrofio di Mijomboni, che ospita una ventina di bambini. profess

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.