Molto presto l’assistenza dei medici di base sarà garantita 16 ore e 7 giorni su 7 con gli studi aperti dalle 8 alle 24, mentre nelle ore notturne entrerà in campo il 118.

Non ci saranno più file estenuanti per pagare ticket e prenotare visite mediche specialistiche: si farà tutto direttamente dallo studio del proprio medico di famiglia.

La nuova organizzazione è prevista nell’Atto di indirizzo per il rinnovo della convenzione di medicina generale, che il Comitato di settore Governo-Regioni ha approvato in questi giorni.

Un meccanismo che potrebbe portare anche maggiore trasparenza nella gestione delle liste d’attesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.