giugno 1st, 2016

In prognosi riservata il carabiniere ferito a Marsala

Pubblicato il 01 Giu 2016 alle 12:54pm

E’ in prognosi riservata il maresciallo dei carabinieri ferito gravemente da un colpo d’arma da fuoco a Marsala (Trapani), ricoverato all’ospedale Civico di Palermo dov’è stato trasferito in mattinata con l’elisoccorso.

Il sottufficiale, 53enne, è stato colpito alla schiena ieri sera mentre era appostato assieme a un collega nei pressi di una serra utilizzata per la coltivazione di marijuana nelle campagne tra le contrade Ciavolo e Ventrischi. Sconosciuti hanno sparato ripetutamente contro i due militari e un proiettile ha raggiunto il maresciallo alle spalle.

Soccorso dal collega, è stato trasportato all’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala, per poi essere trasferito a Palermo per essere sottoposto a un intervento chirurgico.

Sulla sparatoria indagano i carabinieri. L’ipotesi più plausibile è che a sparare siano stati i responsabili della piantagione indoor di cannabis, sottoposta sotto sequestro.

Legge 104, Inps vigilerà sui furbetti che sembrano essere docenti e personale Ata

Pubblicato il 01 Giu 2016 alle 11:27am

La legge 104 permette di beneficiare di speciali permessi lavorativi per assistere un disabile gravemente malato, tre giorni al mese, con retribuzione, e cambiare sede lavorativa.

Ebbene, da quando è stata istituita, si scopre, infatti che molte persone hanno usato questa legge in modo improprio, per “crearsi un’alibi” per rimanere a lavoro il meno possibile e chiedere secondo i propri fabbisogni personali, un trasferimento in altra sede, con la scusa del parente disabile, senza neppure occuparsene. (altro…)

Anna Oxa: “Se accade qualcosa a me o ai miei figli tutti sapranno la verità”

Pubblicato il 01 Giu 2016 alle 8:21am

Anna Oxa torna a farsi sentire dopo le polemiche e i post che sono subentrati dopo la finale di “Amici” della settimana scorsa. In un messaggio audio postato su Facebook la cantante commenta quella che secondo lei è un’opera di “diffamazione da parte della stampa organizzata” e si riferisce a possibili pericoli per la sua persona dicendo che “se accadrà qualcosa a me o ai miei figli, tutti sapranno la verità”.

La Oxa aggiunge “Ogni cosa che dico i giornalisti la definiscono polemica perché ormai si sono disabituati alla verità. Non ho mai detto che voglio fare querele a Canale 5, non ho motivo di farlo e non mi risulta di non essere in buoni rapporti con Maria” e sostiene di sapere chi c’è dietro a certi articoli, “gente non sana che vive in modo alterato la verità e la propria vita”.

Poi il messaggio su possibili conseguenze alla sua persona. “Ricordate che se accade qualcosa all’incolumità dei miei figli, della signora Milly Milano, e l’incolumità mia, tutti sapranno la verità e nessuno nasconderà tutto ciò che volete nascondere quando mi attaccate. Non sono sola. Nel momento in cui toccherete uno di noi salterà fuori tutto quanto. E vi assicuro che non potrete fermarmi”.

Dall’Ue il via libera alla prima cura a base di cellule staminali contro una rara malattia, lʼADA-SCID

Pubblicato il 01 Giu 2016 alle 7:24am

La Ue ha autorizzato la commercializzazione di Strimvelis, la prima terapia genica a base di cellule staminali per trattare bambini affetti da una rarissima forma di malattia chiamata ADA-SCID, a confermarlo: GlaxoSmithKline (GSK), Telethon e IRCCS Ospedale San Raffaele. I bambini nati con l’ADA-SCID hanno un sistema immunitario fortemente compromesso non in grado di combattere le infezioni più comuni. (altro…)

Francesco Renga, “Il Bene”, nuovo singolo in radio dal 3 giugno, ore 21.05, il videoclip in anteprima su Real Time

Pubblicato il 01 Giu 2016 alle 6:14am

Dopo il grande successo ottenuto con Guardami amore, tra i brani più trasmessi dalle radio italiane, il cui videoclip ha raggiunto quasi 3 milioni di views, dal 3 giugno sarà in rotazione radiofonica “IL BENE”, nuovo singolo di Francesco Renga scritto con Ermal Meta, tratto dall’album di inediti “SCRIVERO’ IL TUO NOME” (Sony Music), balzato subito ai vertici delle classifiche dei dischi più venduti. (altro…)