Cile e obesità infantile, banditi ovetti Kinder e Happy Meal di McDonald’s

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Giu 2016 alle ore 6:19am

happy meal

Il governo del Cile ha appena varato una legge sull’etichettatura, la Ley de Etiquetados, entrata in vigore lo scorso 27 giugno con la messa al bando di alimenti contenenti una grossa quantità di grassi e zuccheri superiori a quelle stabilite dal Ministero della Salute.

Messi al bando in Cile, gli Happy Meal di McDonald’s, i pranzi ideati dal colosso del fast food per i più piccoli, e persino gli ovetti Kinder della Ferrero. Vietate anche la pubblicità e la promozione di questi prodotti di tipo alimentare.

Secondo le nuove normative un alimento è definito sano se contiene meno di 800 milligrammi di sodio o il 22,5 per cento di zucchero.

Sugli scaffali dei supermercati i prodotti che superano tali livelli vengono segnalati con un bollino di riconoscimento a forma di esagono nero e a scuola banditi dal consumo.

Previsti anche dei corsi di educazione alimentare. Una lotta quella del governo per fronteggiare l’obesità. per questo, l’Happy Meal prevede nuove ricette “senza carne”.