In un solo anno, il consumo di psicofarmaci per combattere ansia, nevrosi, attacchi di panico e insonnia, è cresciuto dell’8%.

A rivelarlo è uno studio condotto nel nostro Paese e pubblicato dal portale dell’Agenzia italiana del farmaco che rivela che al 6% della popolazione è stato prescritto, almeno una volta nel corso dell’anno, un antidepressivo; nel 2017 circa 3,6 milioni di italiani hanno assunto benzodiazepine (analisi effettuata sui dati delle prescrizioni farmaceutiche rimborsate dal Servizio sanitario nazionale).

Classe che comprende ansiolitici, ipnotici e sedativi. Nel report si legge anche che nel 2017 è stato osservato “un consumo di circa 50 dosi giornaliere ogni mille abitanti, con un incremento di circa l’8% rispetto all’anno precedente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.