Negatività e stress possono dipendere dalla fame

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Set 2018 alle ore 7:46am

Umore e fame sono strettamente collegati tra di loro. Un improvviso calo di glucosio, che si può avere quando si è affamati, può influenzare le nostre emozioni e il nostro comportamento: facendoci diventare più negativi e stressati.

A scoprirlo un gruppo di ricercatori dell’Università di Guelph che hanno pubblicato lo studio sulla rivista scientifica Psychopharmacology.

L’analisi è stata condotta sui topi, ma i ricercatori sono riusciti a dimostrare che quando hanno somministrato loro un bloccante del glucosio (per indurre una fase di ipoglicemia) ci sono stati picchi più elevati di cortisolo (ormone indicatore dello stress) e maggiori segni di comportamenti simili a quelli del cattivo umore. E’ bastato infatti somministrare ai topolini un antidepressivo comune e il comportamento che inizialmente era negativo è andato via.