Bimba di dieci mesi è rimasta per almeno un paio di mesi con un gancio ornamentale, tipo amo, bloccato nell’esofago prima che qualcuno lo scoprisse. Il gancio ha bucato l’esofago della bambina. situazione che ha causato poi un’infezione gravissima che si è diffusa anche al cervello provocando convulsioni. Quando il gancio è stato rimosso la bambina ha cominciato a stare subito meglio.

Secondo quanto documentato da un report pubblicato sul Journal of Emergency Medicine i genitori hanno accompagnato la piccola in ospedale dopo che si era sentita anche male per un attacco epilettico. La piccola, secondo quanto riferito dai medici dell’Università del Colorado, aveva cominciato a stare male da un paio di mesi con febbre fino a 39°, vomito, rifiuto del cibo solido, perdita di peso.

Al pronto soccorso gli esami del sangue mostravano che era in corso un’infezione e la TAC aveva rivelato ben sei lesioni al cervello, la più grande di 4 centimetri di diametro. I medici hanno somministrato alla piccola antibiotici e hanno drenato gli ascessi cerebrali durante un intervento chirurgico.

Dopo l’intervento la bambina è stata portata nel reparto di terapia intensiva pediatrica, dove una radiografia al torace ha rivelato un corpo estraneo nel suo esofago.

Foto Credit CorrieredellaSera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.