È successo a Lomazzo, in provincia di Como. Una donna di quasi 90 anni è stata prima rapinata in casa sua e poi violentata. Come ha riportato il giornale La provincia di Como.

Erano da poco passate le ore 21, quando un’anziana signora, quasi novantenne, è stata attirata in cucina da dei rumori sospetti.

Un uomo di colore rovistava tra le sue cose. E una volta scoperto, ha aggredito la donna trascinandola nella camera accanto, per poi abusare di lei.

Un fatto agghiacciante che ha portato all’arresto del nigeriano di anni 26.

L’uomo non si è allontanato dall’abitazione della donna se non dopo molti minuti di tempo, dopo averle sottratto pure il telefono cellulare per non farla parlare e chiedere aiuto.

In stato di choc la donna anziana ha raggiunto la casa del figlio, per chiedere aiuto. E informarlo di ogni cosa.

L’uomo allora ha chiamato subito i carabinieri, ricordandosi anche la donna di aver visto il suo aggressore raggirarsi nei dintorni della sua abitazione.

I carabinieri hanno ricordato di aver visto un senzatetto straniero abitare in edificio dismesso, non lontano dalla casa dell’anziana signora. E giunti sul posto, e dopo un accurato identikit fatto dall’anziana signora, sono riusciti ad arrestarlo.

Con lui il cellulare della vittima e le cose che le aveva sottratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.