La 25enne Carol Maltesi è stata uccisa dal suo vicino di casa Davide Fontana, 43 anni, che ha confessato, perché non sopportava l’idea che la giovane si trasferisse, come invece era sua intenzione fare, a Verona, per stare vicino al figlio.

I genitori hanno affidato il loro dolore e le loro parole all’avvocato di fiducia Manuela Scalia.

“Abbiamo perso il nostro angelo”. “Spero che quella di oggi possa essere una giornata di riconciliazione – ha aggiunto la mamma di Carol Maltesi, prima del funerale della giovane donna uccisa a Sesto Calende (Varese) – tramite il legale – ma soprattutto spero che la mia Carol possa trovare pace”.

ph crediti ilgiorno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.