Bambino di 9 anni è stato trasportato d’urgenza in coma all’ospedale pediatrico Di Cristina di Palermo dopo aver ingerito del metadone.

Il piccolo è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva, della frazione di Monreale.

La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti. Ancora da chiarire chi glielo avrebbe dato.

Indagano i carabinieri del gruppo di Monreale, contattati dai medici dell’Ospedale dei Bambini dopo i primi accertamenti e le analisi del sangue che hanno rivelato la presenza del farmaco.

Secondo una prima ricostruzione il bambino avrebbe bevuto da una bottiglietta, che gliela avrebbero offerta come tè fresco, alcuni ragazzini. Il piccolo, al rientro a casa, si è sentito male e avrebbe avuto anche delle convulsioni. Forse proprio mentre raccontava ai genitori quanto avvenuto.

Le condizioni del piccolo, inizialmente gravi, ora sono leggermente migliorate, resta in prognosi riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.