I genitori lo avevano lasciato alla nonna, sicuri che sarebbe stato in ottime mani. Ma non potevano sapere che proprio lei, quella nonnina così tanto “premurosa”, avrebbe lasciato il figlietto in auto per delle ore. E lo avrebbe ‘abbandonato’ per andare a giocare a bingo, in una sala, per tentare la fortuna.

Aveva chiuso in auto con dentro il nipotino di 8 anni. Pe recarsi presso la sala Bingo, dove è assidua frequentatrice.

E’ accaduto a Treviso, dove il piccolo fortunatamente è stato tratto in salvo dagli addetti alla sicurezza e dai Carabinieri.

“Vado via per qualche minuto”, avrebbe detto la donna al nipotino. Quel minuto che, invece, si è trasformato in ore. Il bimbo chiuso in auto, la nonna nella sala bingo a giocare. Ferma nella sua postazione anche quando gli addetti alla sicurezza hanno lanciato un appello e hanno spiegato dall’altoparlante del locale che c’era un bambino chiuso in auto. Lei, forse, ha finto finta di non ascoltare e ha continuato a tentare la fortuna. Fino a quando, però, non sono intervenuti i Carabinieri, che ora hanno informato l’autorità giudiziaria. Resta da capire se si procederà per il reato di abbandono di minore. Il bimbo, fortunatamente, sta bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.