Nella Giornata Internazionale di lotta alla povertà, viene stilato anche il consueto rapporto da poarte della Caritas, facendo emergere una tristissima realtà.

I dati relativi all’anno 2021 sono una conferma dei massimi storici toccati nel 2020, anno d’inizio della pandemia da Covid-19. Le famiglie in povertà assoluta risultano 1 milione960mila, pari a 5milioni e 571mila persone. L’incidenza più alta, si registra nel Mezzogiorno, mentre scenderebbe in maniera significativa al nord Italia, in particolar modo nel nord ovest.

Nel documento, emergerebbe anche un altro dato molto sconcertante. La misura di constrasto al fenomeno, esistente nel nostro paese, il Reddito di Cittadinanza, è staa finora percepito da 4,7 milioni di persone. Ma, raggiungerebbe poco meno della metà dei poveri assoluti, ovvero il 44%.

Il presidente della Cei, il cardinale Matteo Zuppi, auspica che tale misura sia mantenuta anche per il futuro.

Papa Francesco a tal proposito sottolinea che “La povertà si combatte, però, creando posti di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.