Giovane donna ha aggredito verbalmente in un negozio di elettrodomestici di Arezzo la commessa, accusandola perché, sul suo cellulare non c’era installato WhatsApp. Lo riporta il sito locale ArezzoWeb, secondo il quale la ragazza ha offeso e usato toni molto accesi e minacciosi nei confronti della dipendente.

Secondo quanto riporta ArezzoWeb, il fatto è accaduto giovedì scorso 27 ottobre al negozio Euronics di viale Mecenate ad Arezzo. “Mi avete venduto un telefonino senza WhatsApp – diceva la giovane – , a me non serve a nulla”, urlava la ragazza, in evidente stato confusionale. La commessa ha provato a spiegarle che il negozio non aveva colpe essendo WhatsApp un’applicazione da scaricare autonomamente, ma la giovane non ha voluto altre ragioni. La situazione è degenerata ed è stato necessario l’intervento della polizia. Con difficoltà, è a farle capire che si sbagliava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.