moda

Moda Mare 2019, che costumi indosseremo

Pubblicato il 12 Mar 2019 alle 6:52am

Per l’estate 2019 in tema costumi da bagno arrivano ad arrivare le prime tendenze moda.

Stylight uno dei più importanti portali al mondo via web ha monitorato dal 1 gennaio 2019 le scelte di 12 milioni di utenti per la ricerca bikini, trikini, monokini e costumi interi.

I più ricercati risultano essere:

– Costumi monospalla: interi o bikini purché con una sola fascia sulla spalla. La tendenza, già avviata nell’estate 2018, sembra ritornare anche quest’anno. Sul portale moda ad esempio c’è un + 300% di ricerche su questo modello.

– Crochet bikini: a giudicare dalle ricerche on line, il beachwear con dettagli in uncinetto (o “crochet”) sarà protagonista assoluto anche questa prossima estate.

– Retro’: tagli a vita alta e tocco anni ’60-’70 per silhouette semplici, disegnate, iperfemminili. La vita alta in particolare è ricercatissima (+50% rispetto al Febbraio 2018), insieme alle scollature profonde ma comunque classy e alle decorazioni come ruches e bordi arrotondati.

Per farsi un’ulteriore idea della moda mare donna 2019 basta consultare in rete siti web di Calzedonia, Yamamay, H&M, Zalando e altri.

Valentino, per l’autunno inverno 2019/2020 colori forti e poesia di strada

Pubblicato il 05 Mar 2019 alle 6:00am

La moda dello stilista Pierpaolo Piccioli per Valentino arriva nella splendida Parigi, all’Hotel des Invalides, all’ombra dell’opera d’arte di Robert Montgomery, con una grande scritta luminosa “The people you love become ghosts inside of you and like this you keep them alive” (le persone che ami diventano fantasmi dentro di te ed è così che le mantieni vive). (altro…)

L’eleganza in pelle di Tod’s per l’autunno inverno 2019-2020

Pubblicato il 24 Feb 2019 alle 11:59am

La collezione di Tod’s per la prossima stagione autunno inverno 2019 2020 si veste di pelle. Una pelle sofisticata, elegante, metropolitana, colorata. (altro…)

Dai calamari un’alternativa alla plastica, abiti smart e tessuti che si auto-riparano

Pubblicato il 23 Feb 2019 alle 1:48pm

Dai calamari un’alternativa alla plastica: abiti smart, rivestimenti anti-abrasione e tessuti che si auto-riparano. Sono solo alcuni dei diversi utilizzi che si potrebbero fare del materiale che potrebbe essere ricavato da una proteina scoperta nei denti ad anello presenti sui tentacoli dei calamari. A indicarlo è una ricerca condotta dall’Università della Pennsylvania pubblicata sulla rivista scientifica Frontiers in Chemistry. (altro…)

Come vestirsi per sembrare più alte?

Pubblicato il 23 Feb 2019 alle 6:30am

Se non si è molto alte, e si vuole valorizzare al massimo il proprio fisico e la propria altezza, cercando di acquisire qualche centimetro in più, molto spesso la moda viene incontro a darci una mano. Se uno dei vostri crucci è proprio l’altezza, e vi chiedete come vestirvi per sembrare più alte, e slanciate, ecco i consigli che fanno per voi!

Ebbene, la prima soluzione è quella di indossare un paio di scarpe alte, ma anche l’abbigliamento fa certamente la sua differenza! Ci sono infatti capi che slanciano di più piuttosto che altri.

La migliore idea per evidenziare il punto vita e slanciare la silhouette è certamente la cintura. Quando indossate pantaloni, shorts e gonne a vita alta, aggiungete sempre una cintura di un colore a contrasto o ton sur ton. Non c’è bisogno, dunque, che sia troppo stretta, l’importante è che avvolgi bene il punto vita.

Lo stesso vale se indossate un vestitino o una maglia lunga, mettete sempre una cintura che segni il punto vita. Un altro modo per evidenziarlo è scegliere abiti svasati, ma anche camicie e giacche sciancrate e con pince e capotti con la martingala.

L’indumento perfetto, però, è certamente la minigonna, meglio se a vita alta. Al contrario di quello che si potrebbe credere, non sono al bando le gonne lunghe, bensì quelle midi. La lunghezza “via di mezzo”, a metà polpaccio o sopra la caviglia, è quella che rischia di penalizzare di più l’altezza e la silhouette.

I jeans a vita alta regalano l’illusione che la figura si allunghi. Evitate dunque quelli molto larghi, molto meglio i mom o gli skinny jeans, o modelli slim fit e non oversize.

Se invece volete sembrare alte anche con un paio di sneakers ai piedi, scegliete quelle col tacco interno, e jeans dal taglio asciutto e rigorosamente a vita alta.

Oltre ai jeans a vita alta, potete optare anche per i pantaloni palazzo a vita alta, che regalano gambe lunghe e centimetri in più. Puntate, però, su quelli scuri, soprattutto il nero o al massimo le righe.

Evitate poi il look a strati, ad esempio una maglietta più lunga e sopra una più corta, top e cardigan; meglio un “pezzo unico”.

Sì dunque alla tuta intera monocolore, meglio ancora se nera, in quanto è un’idea super furba ed efficace per slanciare la silhoette.

Le zeppe alte o le scarpe con plateau non aiutano, meglio indossare il mezzo tacco, chic, comodo e bon ton, permette di guadagnare almeno qualche centimetro senza dover camminare sui trampoli. Le migliori sono le scarpe a punta color nude!

Milano Fashion Week, collezioni Autunno – Inverno 2019/2020 dal 19 al 25 febbraio

Pubblicato il 20 Feb 2019 alle 6:02am

La Settimana della Moda arriva a Milano! Dopo New York e Londra, ora è la volta del capoluogo lombardo ad essere protagonista assoluto del fashion system dal 19 al 25 febbraio. (altro…)

Il mondo della moda dice addio a Karl Lagerfeld. Aveva 85 anni

Pubblicato il 19 Feb 2019 alle 2:36pm

Si è spento all’età di 85 anni il leggendario stilista, fotografo, illustratore, artista, designer, icona pop e fashion superstar, Karl Lagerfeld.

Le notizie dello stato precario della sua salute rimbalzavano ormai da mesi. A gennaio poi, lo stilista per la prima volta nella sua vita non si è presentato alla ribalta degli applausi al Grand Palais né alla prima né alla seconda sfilata. Al suo posto era intervenuta la sua assistente storica, Virginie Viard, che poi nel backstage ha parlato solo di una stanchezza del grande stilista che ha segnato la storia degli ultimi 40 anni del marchio Chanel.

Lagerfeld è morto all’ospedale americano di Neuilly-sur-Seine, alle porte di Parigi, dove era ricoverato dalla giornata di ieri. Era nato ad Amburgo il 10 settembre 1933.

Creativo strepitoso, un grande artista, un uomo dal gusto infallibile, immenso fotografo che ha curato l’immagine del brand per decenni guidando la maison forse più internazionale del mondo dal suo studio in rue Cambon, accanto a quello della fondatrice Coco Chanel. Al mondo del fashion mancheranno i suoi capelli candidi, sempre stretti nel codino, i suoi occhiali e abiti scuri, le camicie impeccabili col collo altissimo, le mani, ormai anziane, coperte sempre dagli immancabili guanti di pelle nera, tagliati a metà. E naturalmente le sue creazioni.

Marc Jacobs sfila con Christy Turlington, bellissima anche a 50 anni

Pubblicato il 19 Feb 2019 alle 8:12am

Marc Jacobs ha chiuso il capitolo sfilate a New York con un finale a sorpresa che ha portato in passerella dopo oltre vent’anni la celebre super model Christy Turlington dando il via al suo show all’Armory di Park Avenue. Riflettori puntati su di un quartetto d’archi dell’American Contemporary Music Ensemble che, intonando Aheym’ di Bryce Dessner, accompagnato dal passo delle modelle durante tutta la sfilata. Ultima, con grande sorpresa, è stata appunto la splendida Turlington, fresca dei suoi 50 anni appena compiuti, che con indosso un voluminoso vestito fatto di piume nere ha riportato indietro il ricordo a quando sulle passerelle dominavano modelle star come nel caso di Linda Evangelista, Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Elle Macpherson e appunto lei, Christy Turlington. (altro…)

Moda, cresce il made in Italy. 2018 chiude con 95,7 miliardi di euro

Pubblicato il 03 Feb 2019 alle 7:22am

Secondo le stime di Confindustria Moda, il made in Italy incontra una crescente fioritura. Ha chiuso l’anno 2018 con un fatturato di ben 95,7 miliardi di euro.

Il merito è dovuto all’export grazie ai paesi extra europei che sembrano gradire molto la firma italiana.

Infatti, in occasione della presentazione del libro “Lo stato della Moda”, in cui viene delineato il sistema della filiera fashion nel biennio 2016-2017, Confindustria ha diffuso un pre-consuntivo in cui annuncia le stime del mercato moda made in Italy.

I numeri sono decisamente positivi. Infatti il settore moda ha registrato un fatturato di 95,7 miliardi di euro, ossia +0,9% rispetto all’anno precedente. Inoltre l’import è aumentato del 3,1% in confronto al 2017, ossia 35,1 miliardi di euro, e l’export del 2,6% rispondente a 63,4 miliardi di euro.

Pitti Bimbo, autunno inverno 2019/2020: tra i motivi alpini e folk, c’è anche il tocco scintillante ispirato alla favola

Pubblicato il 27 Gen 2019 alle 7:32am

La moda per i bambini Autunno/Inverno 2019/2020, vista a Pitti Bimbo 88, vuole essere un bellissimo racconto nordico dal profumo di neve e di legno di abete, illuminato dai giochi di riflessi ottici creati da applicazioni di seta, cristalli Swarovski e fiori ricamati a mano.

Per le bambine la moda veste gli anni ’80. Capispalla dalle vestibilità oversize con la stampa fluo tie & dye sulla felpa, i velluti dai colori vivaci, l’eco montone e le felpe blu, o dal colore marrone – cipria. La giacca in pelliccia ecologica è soffice come un peluche e calda come un piumino, il parka è pensato in jacquard o scozzese. Ma il pezzo forte della prossima stagione fredda 2019/2020 è certamente il pelo, riccio color cammello che assomiglia tanto a quello della mamma. E’ uno scenario di stile ispirato dalla montagna, che include anche motivi alpini e folk.

Per i maschietti lo stile è dandy, con i pantaloni stretti alla caviglia, la camicia botton down e il gilet. I completi formali sono composti da giacche in grisaglia o gessato, abbinati a camicie classiche, con fantasie che ammorbidiscono il rigore.