Sports: quali scegliere durante la gravidanza

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Set 2010 alle ore 2:27pm

Associare ad una corretta alimentazione anche dello sport fa bene a qualsiasi età.

Per questo deve essere praticato, anche durante la gravidanza, ma con notevoli precauzioni, evitando gli sports che richiedano sforzi bruschi, che comportano rischi di cadute o nei quali siano necessarie contrazioni dei muscoli addominali.

Tra le attività sicure e che possono contribuire a migliorare le condizioni fisiche della donna, le più consigliate sono:  passeggiatenuoto e ginnastica da camera. Le prime andrebbero fatte per circa mezz’ora, possibilmente in luoghi sani (boschi e campi) e con tutta tranquillità anche negli stadi avanzati della gravidanza.

Il nuoto, è lo sport più completo, è va praticato senza agonismo; quindi solo con brevi nuotate si può raggiungere una giusta tonicità dei muscoli e una buona circolazione agli arti inferiori.

Per ginnastica da camera si intendono quegli esercizi che hanno degli effetti specifici sulle singole parti del corpo.

Ci si riferisce agli esercizi per la colonna vertebrale, sottoposta durante la gravidanza ad alterazioni posturali, che prevengono i frequenti dolori lombari. Poi ci sono quelli  che permettono di tenere in esercizio la muscolatura del torace e infine alcuni che prevengono la stasi del sangue negli arti inferiori.

Gli esercizi non devono costituire una fatica e devono essere fatti con gradualità, iniziando con esercizi poco faticosi e per pochi minuti, e aumentando man mano la durata fino a mezz’ora circa.