Due tazze di cioccolata calda al giorno aiuterebbero le persone anziane a mantenere il cervello sano e le capacità di riflessione alte. A sostenerlo è un nuovo studio condotto da Farzaneh A. Sorond dell’Harvard Medical School e pubblicato su ‘Neurology‘, che ha coinvolto 60 persone di età media di 73 anni non affette da demenza.

Le persone, reclutate per lo studio, bevendo due tazze di cacao caldo al giorno per trenta giorni, evitando di consumare altro cioccolato durante il periodo di osservazione, hanno visto migliorare la loro memoria, acquisendo una certa abilità mentale attraverso test ed esami agli ultrasuoni che ne hanno monitorato le quantità di sangue al cervello durante la sperimentazione.

Ebbene, dei 60 partecipanti, 18 hanno dimostrato di avere un flusso sanguigno al cervello insufficiente all’inizio, ma che è poi aumentato al termine dello studio dell’8,3%. Coloro invece, che hanno risposto con una quantità di sangue al cervello maggiore hanno visto migliorare anche i tempi e i risultati ai test di memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.