Siena: neonato salvato alle Scotte, presentava ernia diaframmatica, grazie a un complesso intervento chirurgico

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Gen 2014 alle ore 11:25am


Un neonato, è venuto al mondo in gravi condizioni di salute, a causa di malformazione molto rara, ma è stato salvato dai medici dell’ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena. Il piccolo soffriva di un’ernia diaframmatica destra, individuata grazie alla diagnosi prenatale.

Mario Messina direttore dell’équipe di Chirurgia pediatrica spiega che “Questa malformazione è stata causata dalla mancata chiusura del diaframma, che ha portato a uno spostamento dall’addome al torace di colon, ileo e fegato. Abbiamo rimesso tutti gli organi al loro posto e chiuso la cavità, con un intervento molto complesso. Questo tipo di malformazione, infatti, nel 90-95% dei casi è localizzata a sinistra mentre, in questo caso, era a destra dove la presenza del fegato ha reso tutto più difficile”.

Il piccolo, è nato con parto programmato alla 37esima settimana di gestazione, ed è stato intubato e stabilizzato, poi operato a distanza di tre giorni per permettere ai suoi parametri vitali di essere stabilizzati.

Ebbene l’intervento, avvenuto prima di Natale, è riuscito, e dopo circa 20 giorni di terapia intensiva il piccolo è stato affidato alla Pediatria neonatale, diretta da Giuseppe Buonocore. Ora sta bene, mangia, digerisce normalmente ed è anche cresciuto.