agosto 17th, 2016

Video diffuso ieri in rete, intima a tutti i musulmani devoti di entrare in azione e colpire anche l’Italia

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 1:37pm

Si torna a parlare dell’Italia (come degli altri paesi europei) nel video circolato sul web ieri pomeriggio e rilanciato da Site, agenzia americana di informazione sull’intelligence che spesso finisce per fare da megafono ai video dell’Isis. (altro…)

La Polizia di Stato attacca Salvini, per la buffonata della maglietta di ieri

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 12:48pm

«Salvini vuole davvero aiutarci come dice? Lasci perdere una volta per tutte la nostra uniforme e ci dia una mano in Parlamento, aiutandoci a scongiurare la ventilata chiusura di centinaia di presidi sul territorio chiedendo le risorse che mancano per garantire personale e mezzi».

Felice Romano, segretario generale del Siulp, il più grande dei sindacati di polizia, polemizza contro il leader della Lega salito sul palco di Ponte di Legno con indosso la maglietta della Polizia di Stato.

«Io conosco Salvini, è in cerca di consenso, fa il suo mestiere – ammette Romano -: il problema è che non fa buona pubblicità alla polizia e non aiuta i poliziotti”.

Ieri Salvini, durante un lungo videomessaggio postato su facebook, ha annunciato che, quando la Lega andrà al governo, userà il polso di ferro contro gli immigrati e darà «mano libera a carabinieri e polizia per ripulire le città».

«Non è accettabile che un politico come Salvini possa continuare a permettersi d’indossare spocchiosamente la divisa della Polizia di Stato promettendo che una volta al potere utilizzerà poliziotti o carabinieri per una sorta di delirante demagogica e pericolosa pulizia etnica», gli fa eco Roberto Traverso, segretario del Sindacato di polizia Siap di Genova, secondo il quale «quello accaduto ieri è un atto gravissimo al quale purtroppo Salvini ci sta abituando».

Rio 2016: beach volley, azzurri in finale contro il Brasile grazie a Paolo Nicolai e Daniele Lupo

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 12:10pm

E’ in arrivo un’altra medaglia per la nostra nazione ai Giochi Olimpici di Rio, ventiquattresima per gli azzurri: la coppia del beach volley formata Paolo Nicolai-Daniele Lupo è in finale per l’oro, dopo aver battuto i russi Semenov-Krasilnikov 2-1 (15-21, 21-16, 15-13) in semifinale. Il match che assegnera’ oro e l’argento e’ contro la coppia brasiliana Allison-Bruno Schmidt.

“Prima avrei firmato per una medaglia, ma adesso giochiamo la finale contro il Brasile in casa loro. Sono i più forti al mondo, ma gli dico che per batterci dovranno giocare alla grande. In questi anni abbiamo imparato a vincere e ce la giocheremo”.

Gli azzurri del beach volley, Daniele Lupo e Paolo Nicolai se la dovranno vedere con il Brasile, avversario dell’Italia nella finale olimpica ai Giochi di Rio. Dopo il successo sui russi, la coppia azzurra tornerà nell’impianto sulla spiaggia di Copacabana contro i padroni di casa alla conquista dell’oro.

“Abbiamo quasi realizzato il nostro sogno – dice Nicolai – manca ancora un passo per arrivare in vetta e giocarcela contro i brasiliani è il massimo”. “Una partita sempre speciale” aggiunge Lupo.

Francia, test su strada della Model S90D, ma l’auto si incendia

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 9:16am

Mentre dagli Usa partono critiche dell’ambiente finanziario sul programma di sviluppo della Tesla (in termini di utili e di convenienza dell’acquisizione di Solar City), dalla Francia, da Biarritz, arriva la notizia di un incendio che ha colpito alcuni giorni fa, durante un test su strada una Model S90D.

L’auto, messa a disposizione di potenziali clienti durante l’Electric Road Trip, un evento che Tesla ha organizzato per promuovere in varie parti del mondo i propri Model S e Model X, ha preso fuoco dopo che sul display di bordo era apparso l’avviso di un problema riguardante la ricarica ed era stato avvertito un forte rumore.

Nessun danno, per fortuna, per le tre persone a bordo (un dipendente Tesla, un cliente alla guida e un passeggero), ma il veicolo è andato completamente distrutto, nonostante il tentativo da parte dei vigili del fuoco di salvare il salvabile.

Foto Ansa

Fabrizio Corona: “Carlos ha riunito me e la madre”

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 8:47am

In esclusiva su “Chi” di questa settimana, Fabrizio Corona si racconta, svelando di come il figlio Carlos, in occasione del suo quattordicesimo compleanno, sia riuscito a riunire i genitori.

L’ex re dei paparazzi e Nina Moric non si rivolgevano la parola da oltre due anni. “Vorrei che questo segnasse un nuovo inizio per la nostra famiglia”, confessa Corona, al noto settimanale.

Ezio Bosso emoziona e commuove lo Sferisterio con il suo “The 12th room tour”. La Boldrini lo invita a Montecitorio

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 7:30am

Dopo aver stregato tutti sul palco di Sanremo in veste di super ospite, il compositore, maestro, pianista e direttore d’orchestra italiano, prosegue il suo viaggio musicale inarrestabile, collezionando un successo dietro l’altro, chiudendo in bellezza anche il Macerata Opera Festival in uno Sferisterio gremito di persone, oltre 2.000 spettatori.

La tappa marchigiana è l’ultima del suo ‘The 12th room tour’. Per lui una doppia ovazione del pubblico che ha suggellato due ore di concerto e che si è ripetuta dopo il bis DI ‘Smile for why’, “perché un sorriso – ha detto l’ artista al pubblico – forse non ti cambia la vita, ma ti rende bella una giornata”

Bosso, già sul podio delle più importanti orchestre del mondo, è malato di Sla e ha eseguito il concerto del 14 agosto scorso, con un pianoforte a gran coda Steinway appositamente predisposto – “siamo una coppia di fatto” – alternando musica e parole sempre ispirate ad una sottile e poetica ironia.

Ha suonato brani di John Cage, Bach e Chopin, di cui ha detto: “era un uomo sfortunato: era malato di tubercolosi e viveva con l’unica donna che fumava, George Sand, di tutto l’Ottocento”. Poi ha concluso con la sua Sonata n.1 in Sol Minore, sottolineando al pubblico “La musica è una società ideale perché più io suono bene più gli altri vorranno suonare meglio di me in un miglioramento reciproco. La vita è condivisone”.

Tra gli spettatori in forma privata, anche la presidente della Camera Laura Boldrini, che è andata personalmente a complimentarsi con lui, dopo la sua esibizione. Invitandolo a Montecitorio per un’iniziativa aperta al pubblico, e dichiarando: “le faccio i miei complimenti, perché ha dato molto non solo come dal punto di vista artistico ma anche umano”.

Robert Downey Jr sarà Perry Mason in una serie tv di Nic Pizzolatto in 8 episodi

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 6:02am

Secondo uno scoop lanciato da Variety, Robert Downey Jr. e Nic Pizzolatto, il creatore della serie tv True Detective, starebbero lavorando insieme alla realizzazione di un progetto per conto di HBO, un remake di Perry Mason, vale a dire lo storico legal drama trasmesso originariamente fra il 1957 e il 1966.

Robert Downey Jr. dovrebbe interpretare proprio il famoso avvocato. La serie dovrebbe consistere in 8 episodi come la creatura più famosa di Pizzolatto, e già si parla di un progetto che comprenderebbe più stagioni, a seconda della disponibilità dell’attore.

Per Downey Jr. sarebbe il ruolo televisivo di maggior rilievo fin dai tempi di Ally McBeal.