Gigi D’Alessio contro giuria di qualità e Carlo Conti, ecco perché

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Feb 2017 alle ore 3:45pm

gigi dalessio sanremo 2017
Gigi D’Alessio, in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, esprime tutta la sua delusione ed amarezza nei confronti della giuria di qualità, del Festival di Sanremo.

Così, va all’attacco, senza risparmiare nessuno, neppure il conduttore Carlo Conti.

Quando hanno annunciato i nomi degli esperti – dice D’Alessio- e ho scoperto che ci sarebbero stati personaggi come Linus, una blogger che si occupa di trucchi e vestiti, un regista bravo che non so quanto sappia di musica e Giorgio Moroder che di musica italiana non sa nulla, ho sentito puzza di bruciato. Ho chiamato Anna (Tatangelo ndr) e le ho detto: tesoro, fai i bagagli che torniamo a Roma. (…)Con gente come me, Al Bano o Ron in gara dovevano chiamare professionisti, direttori d’orchestra, radiofonici di aziende che trasmettono tutta la musica italiana e non solo i fighetti del momento.

Ci hanno usati – prosegue D’Alessio – Senza Al Bano, Ron o me, la Russia e l’Est Europa probabilmente non avrebbero comprato il Festival dalla Rai. Ci hanno mandati al macello. Carlo Conti vuole svecchiare? Non si fa così, avrebbe dovuto proteggerci”.

Gigi, come fanno osservare molti opinionisti, esperti di musica e critici di Sanremo, ha portato in gara un brano suo: “La prima Stella”. Contenuto nel nuovo album in studio “24 febbraio 1967“, che uscirà il giorno del suo 50esimo compleanno.

Un brano di grande intensità, dalla complessa struttura armonica, una delle armonie più belle di questo festival e probabilmente di molti festival degli ultimi anni.

Un testo preciso, diretto, intelligente che non cerca di ingraziarsi nessuno ma che vuole dare solo corpo ad un pensiero vero, dedicato ad una persona importante che non c’è più, in questo caso, alla sua mamma.

È una canzone che si può dedicare a una persona cara che non c’è più“, aveva detto in un’intervista, il cantautore partenopeo. “Portare mia madre sul palco più importante della canzone italiana è una bella soddisfazione“.

Si sa, D’Alessio non piace a tutti, ma meritava certamente di arrivare in finale. Avere la possibilità di giocarsela fino in fondo, come i suoi colleghi Ron, Al Bano e Ferreri.

Altra cosa da considerare..I fans di D’Alessio hanno notare che ci sarebbe stato anche un problema al televoto. Cosa su cui bisognerà indagare.