Ci sono due indagati per concorso in omicidio per il giallo di Renata Rapposelli, la pittrice di 64 anni scomparsa il 9 ottobre al rientro da un viaggio a Giulianova. L’ex marito l’avrebbe lasciata a due chilometri da Loreto, senza riaccompagnarla a casa, ad Ancona, al culmine di un litigio. Gli indagati sono l’ex marito e il figlio della donna.

Gli avvisi di garanzia sono stati consegnati dopo gli interrogatori dei due, sentiti per ore dal pubblico ministero presso la caserma di Ancona.

Il marito sostiene di aver litigato in casa a Giulianova con la donna per questioni economiche (forse un assegno di mantenimento), di averla riaccompagnata in auto a Loreto (Ancona) e poi di non averne avuto più notizie. Il figlio confermerebbe invece di aver sentito i genitori litigare e che avrebbe chiesto al padre di riaccompagnare la madre ad Ancona. Entrambi, assistiti dall’avvocato Gianluca Carradori, negano qualsiasi coinvolgimento nella scomparsa della loro congiunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.