Uomini “lamentosi” quando hanno l’influenza, secondo uno studio potrebbe dipendere dal testosterone

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Dic 2017 alle ore 7:45am

Kyle Sue, internista della Memorial University di Newfoundland – ha esaminato tutta la letteratura riguardante l’influenza, per concludere che l’effetto dei virus stagionali sull’uomo sarebbe più evidente e massiccio, ragion per cui la causa sarebbe da attribuire ad una
una risposta immunitaria più debole.

«Il lavoro condotto indica una reazione più bassa da parte dell’organismo maschile a comuni infezioni respiratorie virali e all’influenza. Gli uomini manifestano sintomi peggiori e più duraturi, hanno maggiori probabilità di essere ricoverati in ospedale e più pericoli di morire per complicanze correlate all’infezione», si legge nelle conclusioni dello studio canadese pubblicato sul «British Medical Journal. Ma cosa renderebbe gli uomini più deboli di fronte ai virus influenzali e parainfluenzali?

Lo studio non fornisce risposte certe, ma un’ipotesi questa sì: ossia, un coinvolgimento da parte del testosterone, che smorzerebbe la risposta immunitaria. «Ma servono più studi sul tema, di qualità superiore», ha ammesso lo stesso Sue, limitandosi a fotografare la realtà, senza però farsi portavoce di una o più possibili cause.