Diffusa in tutta Italia, la rosa spontanea produce bacche con molte proprietà benefiche. La rosa canina la troviamo in Italia sia nei boschi che nelle siepi, è conosciuta anche con il nome di Rosa di macchia o rosa selvatica, tra ottobre e novembre produce delle bacche con dei benefici molto importanti per la nostra salute.

Ottima alternativa per prevenire e curare i malanni di stagione, è un’ottima alleata del sistema immunitario e le sue bacche hanno un alto contenuto di vitamina C. Di grande importanza uno studio fatto a livello mondiale nel 2017 dalla Spagna, che ha definito la rosa canina quasi miracolosa per la presenza di polifenoli, della vitamina E e dei carotenoidi in essa contenuti. Questo concentrato di sostanze antiossidanti, rende le bacche di rosa canina un’ottima alleata nella prevenzione di infiammazioni e anche molto importanti per combattere il diabete.

Sempre lo studio condotto in Spagna, gli ha dato merito alla rosa canina di avere una buona influenza sui livelli dei lipidi epatici, apprezzati moltissimo i risultati che si ottengono sulla riduzione dei trigliceridi nel sangue.

Ci sono alcuni casi in cui bisogna fare molta attenzione a non assumerla, tra cui se si è allergici al nichel, se si è in gravidanza e in fase di allattamento. In ogni caso prima di usarla, conviene sempre prima parlarne con il proprio medico di base, che saprà consigliare per il meglio.

I benefici della rosa canina possono essere davvero tanti pensando alla presenza di vitamina A, K e B. Si può assumere sotto forma di infuso con le bacche raccolte o acquistate in erboristeria, oppure sotto forma di confettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.