Autorizzati in Italia i farmaci antimalarici a base di clorochina e idrossiclorochina. Da ieri sono a totale carico del nostro Servizio sanitario nazionale per il trattamento dei pazienti affetti da Sars-CoV2. L’Agenzia italiana per il farmaco (Aifa) ha autorizzato per lo stesso uso le combinazioni dei farmaci anti-Aids lopinavir/ritonavir, danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir, anche queste a totale carico del Ssn.

Numerosi sono i medicinali in Italia in fase di sperimentazione contro l’epidemia da coronavirus, dal momento che non è stata ancora trovata una cura efficace per tutti. Alcuni farmaci sono stati approvati dall’Aifa. In attesa di una terapia, potrà essere usato intanto, il remdesivir, l’antivirale sperimentale americano. Il farmaco, utilizzato originariamente per trattare i casi di Ebola, ha infatti ottenuto l’autorizzazione dal Comitato tecnico-scientifico dell’Agenzia italiana del farmaco e dal Comitato etico dell’Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani. Potrà essere usato su tutto il territorio nazionale.

Ha ricevuto diversi giorni fa sempre dall’Aifa il tolicizumab contro l’artrite reumatoide sperimentato con successo contro le complicanze da Covid 19 all’Ospedale Pascale di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.