Recessione gengivale, rimedi naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Ott 2020 alle ore 6:10am

La recessione gengivale, avviene con il passare del tempo, e molte persone non se ne accorgono nemmeno. Quando accade, i denti appaiono molto più sensibili e alcuni anche più lunghi di altri.

Cosa è la retroazione gengivale
La retroazione gengivale, denominata anche recessione gengivale, è quel fenomeno che avviene, quando le gengive cominciano a ritirarsi, lasciando scoperti i denti, che sembrano anche allungarsi sempre di più. È brutto da vedere e i batteri possono irritare le gengive, infiammarle, arrecare dolore e alito cattivo. Si può anche arrivare alla perdita totale dei denti.

Tra i sintomi più comuni, abbiamo, ipersensibilità ai denti, dolore proprio dove la gengiva si sta ritirando. Denti più grandi o più allungati, carie, alitosi, gengive arrossate, problemi alla mandibola, perché risulta anche più difficile masticare, a causa dell’instabilità dentale.

Rimedi naturali per combattere la retroazione gengivale

Tè’ verde: è uno dei rimedi naturali molto efficaci per la retroazione gengivale. La catechina, contenuta in esso aiuta a sconfiggere i batteri responsabili di questa patologia. Basta bere una tazza di tè al giorno, e questo aiuta a ridurre le infezioni gengivali e migliora la salute dell’igiene orale.

Olio essenziale di mirra: da aggiungere all’acqua per fare dei gargarismi.

Olio essenziale di limone, che va usato come collutorio una volta la settimana, basta versare cinque gocce di quest’olio in acqua e fare degli sciacqui.

Olio di eucalipto: potente antinfiammatorio naturale, antisettico e antibatterico. Basta massaggiarne un po’ sulle gengive, una volta alla settimana.

Olio di chiodi di garofano: diluire due gocce di questo olio e massaggiare le gengive. Aiuta anche ad eliminare l’alito cattivo.