Secondo quanto è stato riportato sulla rivista scientifica Nature Immunology, è stato scoperto un meccanismo di resistenza ai farmaci messo in atto dal tumore del seno, che in futuro potrebbe essere scardinato con la combinazione di più terapie.

Lo studio in questione è stato condotto condotto dall’Università Cattolica di Roma, e l’Italian Institute for Genomic Medicine presso il Candiolo (Torino).

E suggerisce le potenzialità di una terapia per impedire lo sviluppo di questa resistenza alle cure: la scoperta potrebbe dunque fornire una soluzione per circa un 15% delle pazienti che attualmente non risponde alle cure, spiega Antonella Sistigu che, insieme con Martina Musella, ha condotto lo studio presso la sezione di Patologia Generale e Patologia clinica diretta da Ruggero De Maria.

Il progetto, svolto insieme con Ilio Vitale del FPO-IRCCS Candiolo, è stato finanziato da Fondazione AIRC e Ministero della Salute italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.