abitudini

Dieta mediterranea, il 55% degli italiani conferma di non amare fritti e soffritti

Pubblicato il 01 Feb 2019 alle 7:55am

Secondo una ricerca Ixé resa nota da The Good Burger – Gruppo Restalia, in occasione del primo compleanno in Italia della catena, il 58% degli Italiani, si legge nella ricerca Ixé, privilegia un’alimentazione genuina e sana con attenzione ai contenuti degli alimenti adottando diversi accorgimenti tra cui consumo di frutta e verdura (65%), utilizzo di molto olio d’oliva (57%) evitando fritti e soffritti (55%). Poco sale e zucchero per, rispettivamente, il 52% e il 49% degli Italiani. Solo il 20% degli Italiani segue un’alimentazione gustosa e senza badare troppo a ciò che mangia, grassi e zuccheri.

“Gli italiani nel tempo hanno preso consapevolezza – commenta Margherita Sartorio, co-founder and CEO – ‎istituto Ixè – del valore dei prodotti della propria terra; sono ora pienamente coscienti del ruolo dello stile alimentare mediterraneo sia per il benessere personale sia in quanto elemento fondante dell’identità nazionale. Anni di educazione alimentare hanno dato i frutti attesi e la gran parte dei cittadini-consumatori sceglie con consapevolezza cosa mangiare, si informa su prodotti e produttori, chiede garanzie e sicurezza”.

Anche nei nostri ristoranti assistiamo a questa tendenza – conclude Andrea Cutispoto, country manager Italia Restalia – sia nel nostro locale a Roma sia in quelli in Spagna; anche se il prodotto maggiormente venduto è il classico TGB Burger con carne di bovino, bacon, anelli di cipolla e salsa BBQ nel corso degli ultimi due anni abbiamo assistito a un incremento del 20% delle richieste del nostro panino con petto di pollo grigliato e meno di 300 calorie. Con Slim, questo il nome della proposta, TGB ha voluto offrire il prodotto meno calorico sul mercato, per coloro che vogliono prendersi cura sia della linea che del gusto”.

Borse e occhiaie: cause, rimedi e beauty routine, la parola al presidente Aideco

Pubblicato il 18 Set 2018 alle 7:36am

Stanchezza cronica, predisposizione genetica, altre malattie o alterazioni micro-circolatorie possono contribuire all’insorgenza di borse, gonfiori e occhiaie, un problema sempre più presente visto il continuo crescere del ritmo lavorativo e di stress. Il prof. Leonardo Celleno, dermatologo e presidente AIDECO, anticipa alcuni degli argomenti che verranno trattati il 4-5 ottobre all’XI Convegno dell’associazione, partendo proprio dalle cause scatenati di borse e occhiaie. (altro…)

Royal Baby, è nato il terzo figlio di William e Kate: ecco cosa lo attende a casa

Pubblicato il 26 Apr 2018 alle 6:05am

L’annuncio dell’arrivo del terzogenito è arrivato l’altro ieri via Twitter e subito è rimbalzato sui social di tutto il mondo: Kate Middleton, Duchessa di Cambridge, e il principe William sono divenuti genitori di un bellissimo maschietto, quinto in linea di successione al trono di Inghilterra. La prima ad essere stata avvisata del lieto evento è stata proprio la nonna paterna, la regina Elisabetta che ha affidato la sua reazione ad una nota ufficiale di palazzo: la monarca, che ha compiuto 92 anni lo scorso aprile, si è detta “deliziata” per questa bellissima novità.

Dopo le visite ufficiali dei fratellini George e Charlotte, Kate ha già fatto ritorno a casa, accompagnata dal marito William, che nella notte l’aveva accompagnata in ospedale per il parto, al quale ha anche assistito. Sarà qui che nelle prossime ore riceverà la visita della famiglia reale al gran completo, oltre che dei Middleton, pronti ad un altro lieto evento, l’arrivo del primo nipotino, figlio di Pippa, sorella minore di Kate, che aveva annunciato di essere in attesa del suo primogenito.

Una nuova cameretta a tema «Peter coniglio», una governante italiana, la colazione tutti insieme attendono il nuovo arrivato.

La famiglia al completo vive in una residenza a parte. In modo molto semplice come una normale famiglia, solo con qualche persona al servizio costante. Come nel caso della tata spagnola Maria Borrallo, arrivata poco dopo la nascita di George, che gli amici chiamano «Santa» perché convinti che diventasse suora, ma dietro l’aria severa si nasconde una donna molto comprensiva e paziente. È lei che accompagna i principini a giocare nei giardini di Kensington, a volte a Hyde Park e al Bucklebury Farm Park safari nel Berkshire, dove vivono i nonni Middleton. Poi c’è la governante, di origini italiane, Antonella Fresolone, colei che ha prestato servizio per la regina Elisabetta a Buckingham Palace per più di 13 anni. Lei che oltre a supervisionare la gestione della casa, adora preparare per la famiglia piatti di pasta, dolci, pizza in ricordo del suo bel Paese. E poi c’è l’ex paracadutista Tifare Alexander, che svolge per il principe lavori saltuari. E si prende cura del loro cocker spaniel, Lupo.

La loro casa, insomma, è quella di una coppia reale ma moderna. A decorarla, tantissime foto dei bambini, un cameretta arredata con mobili Ikea, foto scattate da mamma Kate, e decine di «lavoretti», fatti a scuola dai principini. «È una casa accogliente, ma William protegge molto la loro privacy», ha spiegato una fonte al Daily Mail, «e limita il numero di estranei che hanno accesso alla cerchia familiare». Le serate vengono trascorse in giardino, davanti alla tv, con cibo al curry da asporto. Cuore della casa, la cucina, dove i duchi amano intrattenere gli amici e qualche volta anche cucinare.

Quattro italiani su 10 non hanno mai usato un pc e non conoscono internet

Pubblicato il 18 Feb 2014 alle 12:15pm

Quattro italiani su dieci non hanno mai utilizzato un computer e mai usato internet. Questo è il dato che emerge dalla decima edizione dell’Annuario Scienza Tecnologia e Società 2014 di Observa Science in Society. (altro…)