cucina italiana

Ricette Pasquali: come preparare il Baccalà alla Veneta con Polenta

Pubblicato il 12 Mar 2018 alle 6:51am

Siamo nel pieno della Quaresima, il periodo che precede la Santa Pasqua e, come sappiamo, da Religione e tradizione, è prevista l’astinenza dalle carni nei giorni del venerdì. Per questo motivio oggi vorrei proporvi n piatto ideale da consumare proprio in questo periodo quaresimale: il baccalà alla veneta, accompagnato da polenta.

Ingredienti Ricetta per 4 persone

Per il baccalà

– 500 g di stoccafisso – 3-4 cucchiai (30-40 ml) di olio extravergine d’oliva – 100 ml di vino bianco secco – 2 spicchi di aglio – q.b. di pepe – q.b. di sale – 1 cucchiaio (20 g circa) di concentrato di pomodoro

Per la polenta

– 500 ml di acqua – 125 g di farina di mais precotta o 100 g di di farina di mais gialla – q.b. di sale

Materiale Occorrente

– Casseruola con coperchio – Ciotole per l’ammollo dello stoccafisso – Guanti in lattice per pulire il pesce – Tagliere e coltelli per pulire lo stoccafisso – Bicarbonato per l’ammollo del pesce

Per la preparazione seguite il videotutorial qui sotto, vi guiderà passo passo

Cotoletta Day, in quasi 1000 ristoranti

Pubblicato il 17 Gen 2016 alle 6:49am

Si celebra oggi il Cotoletta Day: quasi mille ristoranti, in tutto il mondo, si daranno appuntamento tra i fornelli per celebrare questo rinomato piatto milanese nella 9a Giornata internazionale dedicata ad una specialità tutta italiana.

Negli anni passati, nell’International Day of Italian Cuisines, erano stati elevati ad arte gli spaghetti alla carbonara, le tagliatelle, il ragù alla bolognese, ed altri piatti nostrani.

Ora è la volta di un piatto semplice e gustoso. Che piace a tutta la famiglia. Il Gruppo Virtuale Cuochi Italiani risponderà all’invito del presidente Mario Caramella unendosi on-line per impanare la carne e friggerla come da ricetta.

Chef professionisti, cuochi domestici potranno anche fare una foto e spedirla al GVCI, che le pubblicherà in un album globale. (www.gvci.net)

Sarà anche il modo più veloce per capire le preferenze di tanti cuochi. Alta o bassa? Con carne battuta o no? Limone e rosmarino, pomodorini o rucola?

Segreti e tecniche saranno svelati. “Naturalmente ci vuole la lombata di vitello – sostiene il bistellato Claudio Sadler – ma non disdegno nemmeno il maiale, che è molto gustoso e se italiano, pure bello magro: e in quel caso invece di Milanese la chiamo Maialese. Al ristorante scelgo il vitello, lo impano nel solo tuorlo, poi in un misto di pane d’Altamura grattato e panko giapponese, che la fa diventare più croccante. Tutto va fatto al momento, così la panatura non ha tempo di inumidirsi e non rischia di staccarsi. Infine la servo tagliata a fette – così se ne evidenzia la cottura, con la carne che resta rosea all’interno – e cosparsa di sale Maldon”.

Oltre a Sadler, è possibile gustare una succulenta cotoletta alla milanese al Ratanà (solo su prenotazione), Trattoria del Nuovo Macello, Il Liberty, Osteria alla Grande, l’Altra Isola, Arlati, Testina, Osteria Brunello, Garghet, Antica Trattoria della Pesa, Nuova Arena.

Lady Gaga ingrassata di 11 chili: è incinta o è colpa della cucina italiana?

Pubblicato il 23 Set 2012 alle 7:31am

Lady Gaga forse è incinta. A rivelarlo è stata Kelly Osbourne, ospite della trasmissione di Alan Carr su Channel 4, la quale ha dichiarato: “Penso che sia in dolce attesa perché ultimamente sta nascondendo molto certe parti del suo corpo”. (altro…)

Arte culinaria: Torino “Salone Internazionale del Gusto” dal 21 al 25 ottobre 2010

Pubblicato il 18 Ott 2010 alle 1:54pm

Il Salone Internazionale del Gusto è senz’altro uno degli eventi più attesi dai golosi. (altro…)