feriti

Danimarca, incidente ferroviario sul ponte «Great Belt»: 6 morti e 16 feriti

Pubblicato il 02 Gen 2019 alle 12:10pm

Sono almeno sei le persone hanno perso la vita e diverse altre sono rimaste ferite in un incidente ferroviario che ha coinvolto un treno ad alta velocità sullo Storebæltsbroen, conosciuto anche come «Great belt», il ponte che collega le regioni della Fionia e della Selandia, in Danimarca. (altro…)

Torino, scontro tra auto e bus con giovani della movida

Pubblicato il 29 Dic 2018 alle 11:33am

Sono nove le persone che sono rimaste ferite nella notte a Torino, nello scontro avvenuto tra un autobus della linea 10 giallo Nightbuster, il cosiddetto bus della movida, e un’auto. E’ accaduto in via Chiesa della Salute, nel quartiere Borgo Vittoria. In gravi condizioni il conducente dell’automobile, un cittadino iracheno, ricoverato in prognosi riservata al Cto; ferite leggere per i passeggeri del bus.

Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia municipale l’auto, con targa inglese e guida a destra, non avrebbe dato la precedenza al bus, finito dopo lo scontro contro le vetrine di alcuni negozi. A bordo c’erano alcuni giovani, di rientro a casa dopo aver trascorso la serata in alcuni locali del centro. Due sono stati trasportati al Cto, sei al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco; tra loro anche l’autista.

Nello scontro l’auto si è ribaltata. Sul posto, insieme al 118, è intervenuta anche la Squadra Infortunistica del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale.

Corinaldo: panico nella discoteca Lanterna durante il concerto di Sfera Ebbasta: sei morti nella calca e decine di feriti

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 11:10am

Una tragedia che poteva anche essere evitata, quella accaduta ieri notte prima del live del trapper Sfera Ebbasta a Corinaldo, in provincia di Ancona. Sei persone, 5 minorenni ed una mamma, hanno perso la vita alla ”Lanterna Azzurra”, discoteca del paese dove si sarebbe dovuto tenere il concerto. Le vittime sono rimaste schiacciate dal fuggi fuggi generale della folla dopo che qualcuno aveva spruzzato nell’aria spray urticante al peperoncino. Tantissimi anche i feriti anche gravi o in pericolo di vita.

Oreste Capocasa, questore di Ancona, ai microfoni di RaiNews24 ha dichiarato che 13 feriti sono ricoverati in codice rosso, 12 in codice giallo e ben 45 in codice verde.

“Dai primi accertamenti abbiamo verificato che sono stati venduti dalla discoteca più biglietti di quanti il locale potesse contenere”. Dice il comandante provinciale dei carabinieri Cristian Carrozza parlando della tragedia.

Le sei vittime della tragedia sono una donna del 1979 e due giovani del 2004 provenienti da Senigallia, un ragazzo di Ancona nato nel 2002 e una ragazza e un giovane entrambi di Fano, nati nel 2003.

Il panico si è diffuso tra mezzanotte e l’una, prima dell’inizio del concerto. Alcuni dei feriti ricoverati all’ospedale di Torrette hanno raccontato di avere sentito un odore acre e di essersi precipitati verso una delle porte di emergenza, trovandola sbarrata. Questa circostanza però è stata poi smentita. Alcuni buttafuori gli avrebbero detto di tornare verso l’interno del locale, ma a quel punto la calca si sarebbe deviata di lato verso un muretto, dove avrebbe ceduto una balaustra provocando la caduta di decine di persone: quelli finiti sotto agli altri sono morti schiacciati.

Milano: deraglia treno tra Segrate e Pioltello, almeno tre morti e un centinaio di feriti

Pubblicato il 25 Gen 2018 alle 9:51am

Il treno regionale 10452 è deragliato intorno alle 7 di questa mattina a Seggiano di Pioltello, nel Milanese. Era pieno di lavoratori e studenti, almeno 3 le vittime accertate. Almeno 10 i codici rossi e 100 le persone ferite in modo lieve che sono state portate in ospedale in codice verde.

Il convoglio proveniva da Cremona ed era diretto a Milano Porta Garibaldi, è deragliato fra le stazioni di Treviglio e Pioltello.

Dall’Emilia Romagna è giunta una eliambulanza. Intervenuti anche vigili del fuoco, Polfer e carabinieri di Cassano D’Adda. Pesantissime le ripercussioni alla linea ferroviaria e stradale. Sospese le partenze di Trenitalia.

A deragliare, cosa strana, sarebbero state due vetture centrali. Si parla di possibile cedimento strutturale. Ma gli accertamenti sono ancora in corso.

I feriti sono stati portati negli ospedali della zona. L’ospedale San Raffaele, il Niguarda di Milano, il San Gerardo di Monza hanno rimandato gli interventi previsti in giornata non urgenti per dare la massima attenzione ai feriti in arrivo.

Esplosione in appartamento a Sesto San Giovanni, 6 feriti

Pubblicato il 14 Gen 2018 alle 12:05pm

Una forte esplosione, le cui cause sono ancora da chiarire, ha distrutto l’ultimo piano di un edificio a Sesto San Giovanni, nel Milanese. L’esplosione, avvenuta intorno alle 5 di questa mattina, in via Villoresi, ha coinvolto due nuclei familiari causando 6 feriti, tra cui anche un bambino, cinque erano in un appartamento e uno in un altro. Sul posto sono giunti anche i Vigili del Fuoco e le ambulanze del 118.

Il sesto ferito, una persona di 73 anni, che viveva nell’altro appartamento, ha riportato ustioni di secondo grado. Ciò fa supporre che l’esplosione, sulla cui causa stanno indagando i vigili del fuoco, sia avvenuta nell’appartamento di quest’ultimo. Tre feriti sono stati portati al Niguarda, tra cui l’ustionato, e tre all’ospedale San Raffaele. Nessun passante, vista anche l’ora dello scoppio, è rimasto colpito dalla caduta dei calcinacci sulla strada.

Manhattan, attentato terroristico: furgone contro ciclisti, 8 morti e 15 feriti

Pubblicato il 01 Nov 2017 alle 10:37am

Ha lasciato un biglietto accanto al furgone che aveva usato per la strage, nel quale aveva scritto che agiva per mano dell’Isis, il killer che ieri ha seminato il terrore al World Trade Center, il ‘Ground Zero’ dell’11 settembre.

Alle tre del pomeriggio un camion è piombato su di una pista ciclabile di Manhattan, la più affollata, facendo almeno otto morti e una quindicina di feriti, ma il bilancio rischia di aggravarsi con il passare delle ore.

Si tratta infatti di un 29enne di nome Sayfullo Habibullaevic Saipov, di origini uzbeke. Vive a Tampa, in Florida, e sarebbe arrivato negli Stati Uniti nel 2010. Sarebbe stato neutralizzato dalla polizia ad un chilometro dalla strage, mentre gridava ”Allahu Akhbar”.

A darne notizia la Cbs. Nel corso della conferenza stampa insieme con il capo della polizia Jim O’Neill e il governatore Andrew Cuomo, il sindaco di New York ha annunciato che si è trattato di “un atto terroristico particolarmente codardo”.

Ischia, terremoto vulcanico di 4.0: 2 morti e 36 feriti primo bilancio delle vittime

Pubblicato il 22 Ago 2017 alle 10:23am

È di due vittime e 36 feriti – nessuno in codice rosso – il bilancio della scossa di terremoto di magnitudo 4, che ha colpito ieri sera l’isola di Ischia e la costa flegrea in Campania. Centinaia le persone scese in strada, crolli e danni a case e a chiese. Isolati numerosi alberghi. (altro…)

Attentato Barcellona, tra i morti anche un italiano. Sotto attacco anche Cambrils

Pubblicato il 18 Ago 2017 alle 8:55am

Nella giornata di ieri, un nuovo attentato si è verificato enl cuore dell’Europa. Questa volta nel mirino dell’Isis è finita anche la Spagna, la città di Barcellona. Un furgone ha travolto la folla per 600 metri sulla Rambla, la principale strada commerciale della città catalana, procedendo con un’andatura a zig zag.

Almeno 13 i morti (c’è anche un italiano), diverse decine di feriti. Due persone sono state arrestate, ma l’autista è ancora in fuga.

Nella notte un altro attentato ha colpito la Spagna. Si tratta questa volta di Cambrils, 120 chilometri più a sud. Ancora un veicolo sulla folla: 7 feriti, e i 5 terroristi uccisi.

I cinque terroristi di Cambrils avevano cinture esplosive. Lo hanno riferito sia El Pais che La Avanguardia. La stessa notizia e’ stata riferita da El Periodico, ma quest’ultimo quotidiano aggiunge che probabilmente le cinture erano false.

Portogallo, a fuoco i boschi di Pedrogao Grande: almeno 43 vittime arse vive nelle auto

Pubblicato il 18 Giu 2017 alle 10:48am

Un violento incendio ha distrutto i boschi di Pedrogao Grande, a 200 km da Lisbona, facendo almeno 43 morti e una quindicina di feriti.

Le vittime sono in gran parte automobilisti rimasti bloccati dalle fiamme lungo la strada che collega Figueiro dos Vinhos a Castanheira de Pera.

Oltre 600 i vigili del fuoco in azione. Molte persone hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni.

Il Portogallo è stato investito in questi giorni da una ondata di caldo torrido. Incendi boschivi in atto in diverse parti del paese.

“Drammaticamente si tratta – ha detto il premier portoghese, Antonio Costa, che segue i soccorsi dalla sede nazionale della Protezione civile – della più grande tragedia sul fronte degli incendi boschivi”.

Il numero delle vittime potrebbe salire ulteriormente.

Russia, bomba in metro a San Pietroburgo: 10 morti e 50 feriti

Pubblicato il 03 Apr 2017 alle 4:19pm

Una o due esplosioni hanno colpito la metropolitana di San Pietroburgo, in Russia. Vi sarebbero almeno dieci morti e 50 feriti all’interno del vagone di un treno. (altro…)