modelli

Occhiali da sole donna primavera estate 2019

Pubblicato il 24 Mag 2019 alle 8:19am

Per l’estate 2019 gli occhiali da donna hanno linee molto essenziali ed originali, aerodinamici o stravaganti.

Ecco alcuni modelli più di tendenza tratti dalle collezioni delle grandi marche.

Mascherina Sportivi, con lente specchiata, in parte sembrano uscire da una pista da sci, in parte dal futuro. Hanno conquistato stilisti come Balenciaga, Kenzo, Prada, Carrera, Dior, Maison Margiela e Stella McCartney.

Anni ’70 Lente tonda o squadrata in stile figli dei fiori, in formato maxi, meglio se fumé e colorata come per Chloé, Chopard, Liu Jo, Ray-Ban e N.21.

Matrix Ritornano anche quest’anno e sono entrati nelle grazie delle sorelle Hadid. Sono talmente diffusi che non ci stupiscono più. Gigi li propone come cavallo di battaglia della collezione x Vogue Eyewear, ma li trovate anche da Bottega Veneta, Etnia Barcleona, Michael Kors, Primark e Tommy Hilfiger.

Rettangolari Stretti e lunghi, variano per silhouette e dimensioni. Vanno da quelli grandi con la montatura bombata, in acetato traspaente o tartarugato come da N.21 e Oliver Peoples, a quelli sottili e minimal di Gucci, Sixties Reinventes e Aalain Mikli x Alexandre Vauthier, fino a quelli eccentrici firmati Moschino.

Glitter Luccicanti con montatura glitterata o coperta di pailettes, l’importante e che sotto il sole abbaglino. Li troviamo nelle collezioni di Blumarine, Furla, Miu Miu e Bimba Y Lola. Solo per personalità ultra femminili.

Aviator Tondi Con il doppio ponte, sono classici e sono neri o marroni (Tod’s, Donna Karan, Louis Vuitton, Lozza) -al massimo con lenti giallo ocra e o verde bottiglia (Max Mara e Giorgio Armani).

Pink Stampata, fumé o specchiata, la lente è rosa, sotto qualsiasi forma, vengono proposti da marchi come Eyepetizer, Diesel, McQ by Alexander McQueen, Swarovski, Etro, Pomellato.

Cat-eye Con le punte allungate, per uno sguardo accattivante e ipnotico come quello di un gatto: Dsquared2, Mango, Marni, Police.

Squadrati Tartarugati per Tom Ford e Salvatore Ferragamo, con i dettagli dorati da Versace; minimal per Calvin Klein e colorati da Hugo Boss.

Eccentrici Con la montatura stampata, lavorata o scenica come una scultura, non passano certamente inosservati i modelli di Dolce & Gabbana, Valentino, Fendi e Roberto Cavalli.

Abiti e vestiti estivi, gli irrinunciabili di quest’anno

Pubblicato il 21 Mag 2019 alle 7:29am

Non solo tendenze ma anche tanta eleganza e praticità: è arrivato il momento di rinnovare il vostro guardaroba per l’estate 2019 e la prima cosa da fare è sicuramente quella di procurarsi qualche abitino nuovo di zecca che svecchi il vostro modo di vestire. Magari anche a poco prezzo! basta fare un giro in rete per trovarne a volontà per i propri gusti e le proprie tasche! Che si tratti di un vestito elegante da sfruttare per le grandi occasioni, o più romantiche ed importanti ad un abitino casual per il tempo libero o l’ufficio.

Vediamo allora quali sono quelli più di tendenza per questa primavera estate 2019.

Abito rockabilly anni ’50

Se vi piace il taglio vintage anni ’50 dovete puntare su di un abito con corpetto attillato, scollatura a barchetta, maniche a giro. Gonna ampia e a ruota al ginocchio. Elegante e spiritoso, per occasioni anche serali, o cerimonie all’aperto.

Abito da cocktail

Maniche e con scollatura a barchetta, gonna medio ampia al ginocchio. Con una giacca sopra è perfetto anche da indossare per l’ufficio, mentre abbinato con accessori più femminili diventa persino adatto ad una cerimonia di giorno. Si può indossare con o senza cintura in vita, a seconda di come vogliamo valorizzare la figura. Il bianco lo rende molto estivo, mentre la fantasia nera o a fiori lo sdrammatizza. Il tessuto più attillato o elasticizzato lo rende davvero molto comodo. Ideale anche per la sera con i giusti accessori.

Abito più casual:

Se volete un abito colorato, allegro, perfetto per una bella serata d’estate l’abitino a portafogli questo è quello che fa per voi!. Con una bella scollatura a V.

Abito al polpaccio

Se non vi piace mostrare le gambe, e cercate un capo che sia semplice e raffinato, accattivante, fresco e comodo, l’ideale è uno che sia lungo sino al polpaccio, con orlo asimmetrico sui lati, in tinta unica o dalla bella fantasia a fiori. Un taglio che contribuisca a snellire e slanciare la figura dalla grande vestibilità. Un modello a portafoglio che si può utilizzare sia di giorno che di sera, e che privilegia la comodità.

Abito maxidress

Altro abito molto strategico è il maxidress: fresco, super comodo, sta bene a tutti i tipi di fisico, si adatta a ogni occasione (anche la sera) ed è perfetto quando non si hanno le gambe depilate.

Zara, Patrick il primo bambino modello con sindrome di Down

Pubblicato il 04 Mag 2019 alle 7:26am

Patrick è un bambino di 11 anni affetto da trisomia 21, più nota come sindrome di Down. È stato scelto da Zara, colosso del low cost fashion, come testimonial per la sua campagna di abbigliamento primavera estate, linea bambino è il primo baby modello con questa patologia scelto dalla maison spagnola. Posa con il fratello Diego (8 anni) in una serie di scatti, visibili anche sul sito zara.com, in cui i due ridono, scherzano, si divertono e la loro spontaneità è parte integrante della campagna pubblicitaria.

Patrick è uno dei quattro figli della chef spagnola Samantha Vallejo Nágera, giudice dell’edizione spagnola di Masterchef. Lei che ha sempre lottato perché la vita di Patrick (detto Roscón) fosse uguale a quella dei suoi tre fratelli, è amica da sempre di Marta Ortega, figlia di Amancio, fondatore di Zara. A conquistare tutti è stata la simpatia del bambino. Il suo visino bellissimo e dolcissimo pieno di lentiggini. I capelli rossi.

Ikea, a Roma il primo pop up store di cucine sostenibili

Pubblicato il 19 Mag 2017 alle 9:39am

Il celebre colosso svedese dell’arredamento low cost, ha deciso di aprire a Roma un pop up store dedicato alle cucine sostenibili.

Il primo pop up store di cucine in Piazza San Silvestro a Roma durerà fino a giugno.

Tra le principali novità, troviamo il modello Kungsbacka, realizzato con il pet, ovvero con la plastica delle bottiglie riciclate, il modello ‘nomade’ dedicato ai Millennials, perché creato per piccoli spazi con arredi mobili, come il piano cottura a induzione, trasportabile, e tanti altri.

Secondo quanto dichiarato dall’ A.d, Belen Frau, lo scorso anno l’azienda ha fatturato 30mila milioni di euro, cifra di cui il fatturato italiano rappresenta il 5,3%, ovvero 1765 milioni.

Il Lazio in particolare è la seconda regione italiana per vendite e-commerce, ovvero il 10,45% delle vendite totali online.

Gonna a ruota, un tocco vintage: come sceglierla e abbinarla

Pubblicato il 18 Mag 2017 alle 8:58am

Questa primavera – estate 2017, come lo scorso autunno – inverno, va molto di moda la gonna a ruota, tipica degli anni ’50. Aderente ai fianchi e allargata all’altezza delle gambe. Adatta a tutte le fisicità femminili. Presenta piegature cucite a partire dalla vita simili al modello classico della gonna da uniforme.

Allora come abbinare questo prezioso capo di abbigliamento, senza tempo, raffinato e femminile?

La vita alta di questa particolare gonna, tende a slanciare la silouhette. La gonna a ruota infatti, può essere liscia o plissettata, avere ruches in vita e ricami in pizzo sul fondo, per meglio adattarsi allo stile e al fisico di ogni donna.

Le donne slanciate e più magre possono scegliere le gonne a ruota a pieghe più ricche, perché creano un po’ di volume e accentuano i fianchi. Le donne più formose devono invece optare per gonne a ruota più lisce, con pochi piegoni per non appesantire la silhoutte.

I modelli, i colori e le fantasie sono veramente tanti. Trasparenti, in tessuti traforati o in pizzo, tinta unita o fantasia. Come anche le lunghezze: sotto al ginocchio, altezza del polpaccio, pià lunghe dietro e più corte avanti

In genere le gonne a ruota vengono abbinate con top, crop top, body oppure bluse, magliette, camicette, preferibilmente a tinta unita (vi proponiamo alcuni esempi).

In inverno si può scegliere di abbinarci sopra un capo a collo alto, o un semplice maglione rasato, l’importante è che il tessuto sia sottile per poterlo infilare dentro e mantenere il punto vita ben in evidenza.

Infine per quanto riguarda la scelta delle calzature, largo spazio a modelli d’ispirazione vintage con tacchi alti, a spillo, larghi, in vernice, ballerine o ancora francesine, tronchetti, e scarpe con lacci se si vuole dare un tocco più moderno e casual.

Kanye West e la collezione di gioielli ispirati all’Arte italiana

Pubblicato il 29 Apr 2017 alle 6:31am

Kanye West ha dato via ad una linea di gioielli ispirati all’Arte italiana. Il celebre rapper americano, vero appassionato di moda ha ha deciso di investire nel mondo dei gioielli.

La nuova collezione firmata dal rapper si compone di 12 pezzi realizzati insieme al designer Jacob Arabo, leggenda dell’hip hop conosciuto anche come “Jacob the Jeweler”.

La linea ispirata all’arte italiana fa riferimento in particolare a quella fiorentina del XIV secolo, che ha esercitato un irresistibile fascino su Kanye.

Uno dei temi principali al centro della collezione è l’amore.

Tant’è che il rapper in questione ha fatto indossare per mesi la propria collezione alla moglie Kim Kardashian, che sfoggia i gioielli da agosto scorso, 2016.