Nonostante siano trascorsi 30 anni dalla scoperta del virus Hiv il pericolo di contagio esiste ancora ed è sempre più preoccuapnte.

Questo accade non solo nei Paesi in via di sviluppo, ma anche nell’Occidente industrializzato dove il rischio è ben radicato, in quanto sono pochi quelli che usano precauzioni durante i rapporti occasionali.

Tra l’altro succede anche spesso che pur avendo una relazione duratura molti non sanno di essere traditi e pertanto rischiano anche loro di essere contagiati.

Nel nostro Paese, i malati di Aids sono tanti. A lanciare l’allarme e’ il premio Nobel per la medicina Françoise Barre’-Sinoussi.

Una scienziata che conosce molto bene il virus Hiv in quanto è colei che lo ha identificato per prima, durante anni di studio al microscopio.

Grazie proprio a questa clamorosa scoperta le e’ stato assegnato dal Karolinska Institutet nel 2008, il premio nobel, condiviso con Luc Montagnier e con il tedesco Harold zur Hausen (scopritore del Papillomavirus).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.