virus hiv

Trovato nuovo ceppo del virus dell’Hiv

Pubblicato il 08 Nov 2019 alle 6:55am

Per la prima volta in 19 anni è stato scoperto un nuovo ceppo del virus Hiv, dello stesso gruppo di quelli che stanno causando la pandemia globale. (altro…)

Tentata truffa ai danni di un’anziana di 71 anni, ecco come

Pubblicato il 08 Ott 2018 alle 10:24am

“I suoi gioielli potrebbero essere contaminati dal virus HIV”. Ennnesimo tentativo di truffa ai danni di anziani. Questa volta è successo a Castelsangiovanni, vittima una donna di 71 anni. La signora si era recata al cimitero, lì era stata avvicinata da una ragazza che si era qualificata come medico legale: “Stia attenta perché sono state ritrovate a terra numerose siringhe infette, potrebbero essere anche nei giardini delle abitazioni”. E in effetti, poche ore dopo, la misteriosa ragazza si è presentata anche alla porta della 71enne, forse dopo averla seguita di nascosto al rientro dal cimitero.

“Si ricorda? Ci siamo visti questa mattina, potrei dare un’occhiata al suo giardino per sicurezza?” e la padrona di casa ha accettato. Dopo un finto sopralluogo, il sedicente medico ha proposto alla vittima di estrarre tutti i gioielli: “Anche loro potrebbero essere contaminati” ha detto.

Una teoria che ha insospettito non poco l’anziana signora. La quale ha subito capito che si trattava di una truffatrice. A quel punto, con fare deciso, la proprietaria dell’abitazione ha intimato alla sconosciuta di andarsene. I carabinieri stanno facendo luce sulla vicenda per vedere se ci sono altri casi analoghi.

Hiv, 6 milioni di italiani (soprattutto uomini) che non sanno di avere il virus

Pubblicato il 24 Apr 2018 alle 8:20am

Sarebbero 6 milioni gli italiani affetti dal virus dell’Hiv che, seppure in fase avanzata, non è stato ancora diagnosticato.

A rivelarlo uno studio condotto dall’Istituto superiore di sanità a prima firma Vincenza Regine, pubblicato su ‘Eurosurveillance’.

“Si tratta di uno studio che ha messo in luce le caratteristiche e il numero di queste persone. E’ importante, perché si quantifica il dato dei pazienti che sono andati avanti a lungo senza una diagnosi”, spiega all’Adnkronos Salute Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità.

Il lavoro ha applicato un modello del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sui dati della sorveglianza Hiv tra il 2012 e il 2014, scoprendo su questo gruppo con Hiv in fase avanzata, di maschi (82,8%), che hanno contratto il virus per via sessuale, attraverso rapporti eterosessuali (33,4%), e attraverso rapporti omosessuali per il 35%.

Prevalenza dei non diagnosticati Hiv in fase avanzata (numero di linfociti CD4 inferiore a 350 cell/μL) 11,3 casi per 100.000 abitanti con forti variabilità regionali (con i quali si passa da 0,7 casi per 100.000 abitanti in Calabria a 20,8 in Liguria).

“La diagnosi tardiva dell’infezione ha conseguenze negative sia per il singolo che a livello di popolazione” – sottolineano i ricercatori.

Sì, perché ogni uomo o donna affetta dal virus dell’Aids, mette a rischio la sua vita e quella della comunità.

Aids: Unicef, ogni ora 18 i bambini colpiti da Hiv

Pubblicato il 01 Dic 2017 alle 11:02am

Nel 2016, sono stati 120.000 i bambini sotto i 14 anni morti per cause legate all’Aids, e ogni ora 18 bambini sono rimasti colpiti dal virus Hiv. Secondo le proiezioni dello Statistical Update on Children and AIDS 2017 (Aggiornamento statistico sui bambini e l’AIDS) dell’Unicef, lanciato oggi in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids, se questa tendenza dovesse persistere, nel 2030 sarebbero 3,5 milioni i nuovi casi di adolescenti colpiti da Hiv. (altro…)

Embrioni umani, secondo test in Cina con taglia-incolla Dna, resi resistenti al virus Hiv

Pubblicato il 12 Apr 2016 alle 7:16am

Sono stati ottenuti con successo, per la seconda volta in Cina, embrioni umani modificati con la tecnica del taglia-incolla del Dna (Crispr), divenuti resistenti al virus Hiv.

L’esperimento condotto dal gruppo coordinato da Yong Fan, dell’università di Guangzhou, è stato pubblicato sul Journal of Assisted Reproduction and Genetics.

Dopo mesi di dibattito, un documento approvato a Washington nel dicembre scorso ha dato la possibilità di modificare il Dna di embrioni umani, ma esclusivamente di quelli destinati alla ricerca.

In linea con questa posizione, nell’esperimento condotto in Cina utilizzati solo embrioni non adatti ad essere impiantati nell’utero materno in quanto contenenti una coppia di cromosomi in più; tutti distrutti a 3 giorni di distanza dal test.

L’esperimento in questione è riuscito soltanto in 4 dei 26 embrioni modificati con la Crispr (Clustered Regularly Interspaced Short Palindromic Repeats). Grazie a questa tecnica, negli embrioni è stato introdotto un gene che rende alcune persone naturalmente resistenti al virus dell’Hiv perché altera una delle principali proteine che impediscono al virus di entrare nelle cellule, il recettore CCR5.

Per Giuseppe Novelli, genetista rettore dell’università di Roma Tor Vergata ”la Crispr potrebbe cambiare il futuro della genetica nei prossimi 15 anni, ma il 15% di successo dell’esperimento condotto in Cina dimostra che bisogna lavorare ancora molto per renderla più efficace”.

Trovato l’enzima che impedisce la replicazione del virus dell’Hiv

Pubblicato il 17 Gen 2015 alle 11:02am

Dal campo scientifico sanitario arriva un’importante scoperta nella lotta all’Aids. È stato, infatti, rimosso per la prima volta il virus Hiv dalle cellule infette. Il merito va ad un team di ricercatori della Temple University, Usa, il quale ha utilizzato con successo un enzima, chiarendo che è capace di “scovare” e “ritagliare” le sequenze di Dna destinate alla replicazione del virus. (altro…)

Aids: scoperto il gene resistente all’infezione

Pubblicato il 18 Gen 2012 alle 9:40am

Un gruppo di ricercatori milanesi, avrebbe individuato delle varianti genetiche che conferiscono ad un soggetto una maggiore resistenza nel contrarre il virus dell’Hiv. I risultati, di questo studio, sono stati pubblicati sul Journal of Immunology, suggerendo la messa a punto di una immunoterapia contro il virus. A renderlo noto è stata l’Universita’ di Milano. (altro…)

Vaccino italiano contro l’Aids funziona

Pubblicato il 12 Nov 2010 alle 10:21am

Il vaccino studiato e messo a punto dai ricercatori italiani per l’Aids funziona. (altro…)

Aids: ancora alto il pericolo di contagio

Pubblicato il 04 Nov 2010 alle 10:42am

Nonostante siano trascorsi 30 anni dalla scoperta del virus Hiv il pericolo di contagio esiste ancora ed è sempre più preoccuapnte. (altro…)