L’attore americano Cory Monteith, protagonista della serie tv ‘Glee‘, interprete del quarterback Finn Hudson, è stato trovato morto in una camera al 21esimo piano del Fairmont Pacific Rim Hotel di Vancouver, in Canada. Il giovane aveva 31 anni. Ad aprile era entrato a far parte di un programma di riabilitazione per abuso di sostanze stupefacenti.

A trovarlo, il personale dell’albergo. Secondo una prima ricostruzione fatta dal vice capo di polizia Doug Lepard nulla fa pensare che si sia trattato di una morte violenta. Monteith si era allontanato con altre persone prima di fare ritorno in albergo. La polizia intanto sta ascoltando anche loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.