Vertice fiume ad Arcore, Alfano “Decadenza di Berlusconi costituzionalmente inaccettabile”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Ago 2013 alle ore 10:43am


Il Pdl nella giornata di ieri, riunitosi per un super vertice durato cinque ore ad Arcore presso la residenza del leader Silvio Berlusconi, iniziato intorno alle 13.30, ha deciso che “la decadenza di Berlusconi da senatore è impensabile e costituzionalmente inaccettabile“, queste le parole del segretario Angelino Alfano, che racchiudono la conclusione della riunione.

Berlusconi, aveva riunito i suoi, ministri compresi, al fine di potersi confrontare sulla strategia da adottare in vista della riunione del 9 settembre della Giunta del Senato, la quale sarà chiamata a decidere sulla sua decadenza da senatore.

Il vice premier Alfano, ha anche sottolineato che il Pdl è unito intorno al proprio presidente Silvio Berlusconi, da indissolubili vincoli di affetto e di condivisione politica. Che l’Imu deve essere abolita, e non c’è più tempo per i rinvii, che il partito, rivolgerà alle massime istituzioni della Repubblica, al primo ministro Letta e ai partiti della maggioranza, parole chiare sulla questione democratica, per garantire il diritto alla piena rappresentanza politica ed istituzionale dei milioni di elettori che hanno scelto Berlusconi sul rispetto degli impegni programmatici assunti dal governo.