Sono circa un milione e mezzo gli italiani affetti da disfunzione erettile, pari a circa la metà dei pazienti.

Tra questi 600mila persone si dicono insoddisfatti dai “farmaci tradizionali”, a causa degli effetti collaterali.

Continua invece la crescita esponenziale della pillola dell’amore, l’unica realizzata in Italia, che nel giro di un solo anno è stata scelta da 1,2 milioni di persone.

Al centro del congresso che si è tenuto a Firenze occasione del Best 2015, al quale hanno partecipato la Società Italiana di Andrologia (SIA), la Società Italiana di Andrologia e Medicina Sessuale (SIAMS) e la Società Italiana di Urologia (SIU), i problemi legati alla disfunzione erettile e le gli effetti collaterali legati a molti farmaci.

Ecco allora che oltre 600mila italiani è emerso che sono insoddisfatti delle “vecchie terapie” perché costringono a programmare i rapporti sessuali con un largo anticipo.

Da qui la crescita esponenziale delle vendite della nuova pillola del sesso che ha trovato un largo consumo dopo il Viagra e il Cialis.

Secondo Giorgio Franco, presidente della Società Italiana di Andrologia e Medicina Sessuale (SIAMS) la pillola dell’amore “È più sicura e facile da assumere rispetto agli altri farmaci in commercio, e risulta così ben tollerata da poter essere utilizzata con successo, senza rischio di aumentare gli effetti collaterali, nonostante il dosaggio sia più alto di 200 milligrammi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.