ottobre, 2015

Expo chiude oggi. Venduti 21 milioni e mezzo di biglietti. La cerimonia in diretta tv alle 17 su Rai1

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 11:45am

L’Expo di Milano chiude oggi i battenti, con il passaggio di consegne dalla capitale lombarda a quella di Dubai, sede della prossima Esposizione universale.

La cerimonia ufficiale sarà celebrata alle ore 18, alla presenza del presidente Sergio Mattarella, del sindaco di Milano e del governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

Nello stesso teatro all’aperto dove si diede il via alla’apertura.

Cerimonia, che in parte, sarà trasmessa da Rai1 attraverso un’edizione speciale di La vita in diretta, che si collegherà con la fiera a partire dalle ore 17 sino alle ore 20.

Cristina Parodi e Marco Liorni, in compagnia di Foody, la mascotte di Expo e di tantissimi ospiti, racconteranno la loro esperienza durante questi sei mesi di Expo.

I numeri sono impressionanti, venduti 21 milioni e mezzo di ingressi. I visitatori potranno visitare il salone espositivo anche oggi, ma attenzione, i tornelli resteranno aperti sino alle 17. Solo chi sarà entrato per quell’ora, potrà rimanervi sino a mezzanotte e partecipare ad alcuni dei party di fine Expo organizzati nei diversi padiglioni.

L’Albero della Vita, con molta probabilità resterà lì dove è stato montato. Smontarlo costerebbe circa 500.000 euro.

Dopo qualche mese sarà riattivato e avrà una manutenzione costante per mantenerlo in funzione.

Inghilterra: medico italiano sospeso dall’incarico perché non parla bene l’inglese

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 10:59am

Alessandro Teppa, medico bresciano di 45 anni dal 2012 lavora come urologo in Inghilterra ma non è ancora riuscito ad imparare la lingua.

E per questo motivo i giudici del tribunale dei medici hanno deciso di sospenderlo per nove mesi con la motivazione che “E’ un rischio per i pazienti”.

Primo caso in Gran Bretagna in cui un medico straniero viene esonerato dal suo incarico per carenze linguistiche.

Il dottor Teppa avrebbe ancora bisogno dell’interprete per capire e farsi capire dai pazienti. Amante dei viaggi, dei quali posta numerose foto sui social, il dottore italiano sembrerebbe non volerne proprio sapere di imparare l’inglese.

L’italiano stava lavorando a Manchester e prima della sentenza, aveva lavorato al Royal Bournemouth Hospital a Dorset e all’Hallamshire Hospital a Sheffield. Con la legge sugli standard d’inglese, estesa a tutti i medici europei che lavorano in Gran Bretagna, il General Medical Council ha ordinato al 45enne di fare l’esame per capire il suo livello di apprendimento ma l’uomo sarebbe stato bocciato per ben due volte.

Aereo russo precipita sul Sinai, a bordo 224 persone

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 10:31am

Un aereo di linea russo con a bordo 224 passeggeri partito da Sharm el Sheik e diretto a San Pietroburgo in Russia si è schiantato sul Sinai centrale. (altro…)

Tumore alla prostata, fiuto dei cani più attendibile dei test Psa

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 6:19am

Il fiuto dei cani può scoprire il cancro alla prostata. Ne è convinto il dottor Gianluigi Traversa che ha avviato uno studio insieme al centro militare veterinario dell’esercito la cui sede è a Grosseto.

Due femmine di pastore tedesco, Liù e Zoe, cani antimina, sono riuscite a “scoprirlo” nel 97% dei casi.

Il loro compito era quello di segnalare, attraverso il loro olfatto, le urine di pazienti affetti da cancro prostatico. Percezione la cui affidabilità è fino a 5 volte più efficace di un comune test del Psa.

La sperimentazione è stata illustrata nel corso del Festival della Scienza, a Genova. Iniziativa, che spiega l’esperto, responsabile della sezione di Patologia prostatica dell’istituto clinico Humanitas, è stata anticipata da un’intuizione da parte di un medico inglese di circa 30 anni.

«Disse che il suo cane aveva scoperto un melanoma alla moglie, pubblicò la notizia e io lo contattai – spiega Traversa, e da quel momento incominciai a lavorare per capire se l’esperienza del medico inglese poteva essere fantascienza o realtà». «Il tumore prostatico ha un odore particolare e ora il prossimo passo sarà quello di capire quali sono le molecole e cosa annusa il cane», sottolinea Traversa

Roma, ultimato il restauro della Fontana di Trevi grazie alla maison Fendi

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 6:00am

Ieri pomeriggio, tra gli applausi dei turisti, è tornata l’acqua nella vasca di Fontana di Trevi. Si sono conclusi i lavori di restauro iniziati lo scorso 30 giugno 2014 costato 2 milioni e 180 mila euro, completamente finanziato dalla casa di moda Fendi e realizzato sotto la supervisione tecnico-scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Cinquecentosedici giorni lavorativi per restaurarla che hanno visto 26 professionisti impegnati nel riportare questo storico monumento capitolino al suo antico splendore.

La fontana più famosa del mondo ha visto 3 milioni di visitatori nonostante i suoi 17 mesi di restauro: 9.092 visite al sito web, 2.867 app Ios scaricate, 1.721 app Android scaricate.

#Mengonilive2016, al via oggi le prevendite della seconda data di Milano

Pubblicato il 30 Ott 2015 alle 2:55pm

Partite oggi alle ore 13.00 le prevendite della seconda data milanese del #MENGONILIVE2016.

Marco Mengoni raddoppia così l’appuntamento di Milano e replica sul palco del Mediolanum Forum di Assago sabato 7 maggio con il nuovo show, prodotto e distribuito da Live Nation, che debutterà al Pala Alpitour di Torino il 28 aprile prossimo.

Una nuova avventura quella di Marco che toccherà i palazzetti di tutta Italia e si concluderà all’Arena di Verona il prossimo 21 maggio 2016.

In pre-order da oggi, il nuovo disco di Mengoni che ha conquistato da subito la vetta della classifica degli album più venduti di iTunes. LE COSE CHE NON HO uscirà ufficialmente nei negozi e su tutte le piattaforme digitali venerdì 4 dicembre su etichetta Sony Music. Per tutti coloro che acquisteranno il disco in pre-order, un’instant gratification diversificata per ogni catena o piattaforma di distribuzione.

#MENGONILIVE2016, le date:

TORINO 28 APRILE PALA ALPITOUR PADOVA 30 APRILE KIOENE ARENA (EX PALAFABRIS) BOLOGNA 1 MAGGIO UNIPOL ARENA FIRENZE 3 MAGGIO MANDELA FORUM GENOVA 4 MAGGIO 105 STADIUM MILANO 6 MAGGIO MEDIOLANUM FORUM MILANO 7 MAGGIO MEDIOLANUM FORUM – NUOVA DATA PERUGIA 10 MAGGIO PALAEVANGELISTI ROMA 12 MAGGIO PALALOTTOMATICA ACIREALE 15 MAGGIO PALASPORT EBOLI 17 MAGGIO PALASELE LIVORNO 19 MAGGIO MODIGLIANI FORUM VERONA 21 MAGGIO ARENA

I biglietti per #MENGONILIVE2016 sono acquistabili in tutte le prevendite autorizzate, su livenation.it, ticketone.it e tramite l’App ufficiale di Marco Mengoni.

Gianna Nannini, esce oggi l’album “Hitstory” presentato al Medimex di Bari

Pubblicato il 30 Ott 2015 alle 2:03pm

Esce oggi, 30 ottobre, HITSTORY, la grande raccolta di successi di GIANNA NANNINI, presentato questa mattina al Salone dell’innovazione musicale Medimex, promosso da Puglia Sounds alla Fiera del Levante di Bari al suo secondo giorno di eventi, panel e incontri d’autore.

“Ho iniziato a raccontare le favole qualche anno fa. A Penelope piace molto. E ho pensato che avrei dovuto raccontarle la mia.”

Nell’album i grandi successi di Gianna, e brani che hanno fatto la storia della musica leggera italiana, oltre a sei nuovi inediti e remake di Un’estate italiana.

Edito per Sony Music, l’album HITSTORY contiene 32 tracce nella versione standard e 45 in quella Deluxe, oltre al GIOCAGIANNA, tabellone che riprende il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, da lui gentilmente dato in prestito per dare forma al percorso visivo che ripercorre attraverso immagini la straordinaria carriera dell’artista italiana famosa anche all’estero.

Vita Nuova”, “Ciao amore ciao”, “Tears”, “Amandoti”, “Amica mia”, ”Mamma”, “Sei nell’anima”, “L’abbandono”, “Maledetto ciao”, “Salvami”, “Io”, “Ti voglio tanto bene”, “Sogno”, “Ogni tanto”, “In the rain” e “Ninna nein”, nel primo cd.

America”, “Avventuriera”, una nuova versione di “Un’estate italiana”, “Ragazzo dell’Europa”, “Hey bionda”, “Fotoromanza”, “Bello e impossibile”, “Come una schiava”, “Profumo”, “I maschi”, “Latin lover”, “Oh marinaio”, “Un giorno disumano”, “Meravigliosa creatura”, “California” e “Come un angelo”, nel secondo cd.

“HITSTORY, è la storia della mia musica che si affianca alla storia di alcune delle più belle canzoni italiane che ho proposto da poco con Hitalia. Per creare un continuum con l’album precedente, dedicato alla storia della grande canzone italiana, – ha spiegato la rocker – per HITSTORY ho voluto le canzoni che hanno avuto più successo ma anche quelle che ho scritto e che mi piacciono particolarmente.”

“Ho deciso di raccontare la mia storia “da viva”. Spesso queste operazioni si fanno “da morta”. E perché? La mia è una bella storia e la voglio poter raccontare io, da viva.”

L’addio della Pennetta: “Felice d’iniziare nuova vita, ma mi mancheranno le giocatrici e i match”

Pubblicato il 30 Ott 2015 alle 11:47am

Niente semifinali alle Wta Finals di Singapore per l’azzurra Flavia Pennetta, battuta 7/5 6/1 da Maria Sharapova nel terzo match della fase a gironi, probabilmente l’ultimo della carriera della brindisina. Oltre alla russa, che ha vinto i suoi tre incontri, approda in semifinale la polacca Agnieszka Radwanska, anche lei con una vittoria e due sconfitte ma con un migliore quoziente set rispetto alla Pennetta.

“Mi mancheranno le altre giocatrici e soprattutto la competizione: non credo che proverò mai più qualcosa del genere, ma sono felice di cominciare un’altra parte della mia vita”.

“Giocare l’ultimo match con una campionessa come Maria (Sharapova, ndr), è stato fantastico – aggiunge – Eppure, non ci pensavo: se avessi vinto un set, avrei giocato ancora sabato…”.

Roma, Marino ritira le dimissioni. Il Pd non ci sta: “E’ una situazione penosa”

Pubblicato il 30 Ott 2015 alle 11:07am

Ignazio Marino ritira le dimissioni da sindaco di Roma dicendosi pronto a confrontarsi con la sua maggioranza in Consiglio comunale, luogo sacro secondo lui per la democrazia. (altro…)

Facebook, arriva la “richiesta di messaggio”: si può chattare anche con chi non è nostro amico

Pubblicato il 30 Ott 2015 alle 7:10am

Dopo la richiesta di amicizia arriverà anche la richiesta di messaggio. È questa la novità che il noto social Facebook sta per introdurre sulla chat Messenger, con l’obiettivo di aumentarne l’uso e la popolarità portandola ai livelli di WhatsApp.

A breve si potrà inviare un messaggio anche alle persone che non sono tra i nostri contatti, invitandole a chattare con noi.

L’unica cosa di cui si ha bisogno per parlare con chiunque è il suo nome, scrive David Marcus, responsabile di Messenger.

Una funzione che viene considerata fondamentale, utile in tutti i casi in cui abbiamo bisogno di comunicare velocemente con qualcuno, ad esempio per lavoro, ma non necessariamente inviandogli una richiesta di amicizia.

Resta, però, il dubbio se l’apertura della chat non porti a fenomeni di spam da parte di singoli utenti o aziende.

A tal proposito Facebook chiarisce che l’utente potrà scegliere di rispondere e chattare oppure decidere di ignorare il messaggio.

In questo caso, gli eventuali nuovi messaggi dello stesso mittente finiranno nella cartella dei messaggi filtrati, insieme allo spam.